Come prendersi cura di oggetti in ottone e rame

Guida Guida

Gli accessori in metallo costituiscono importanti elementi di arredamento nelle nostre case e, a seconda delle loro caratteristiche, si deve provvedere periodicamente alla loro lucidatura e manutenzione.

Gli accessori in metallo costituiscono importanti elementi di arredamento nelle nostre case e, a seconda delle loro caratteristiche, si deve provvedere periodicamente alla loro lucidatura e manutenzione.

Gli accessori in metallo costituiscono importanti elementi di arredamento nelle nostre case e, a seconda delle loro caratteristiche, si deve provvedere periodicamente alla loro lucidatura e manutenzione.

Oggetti in ottone:

Maniglie, serrature, candelabri, e molti altri articoli presenti nelle nostre case sono di ottone, quel metallo dal caratteristico color giallo tendente all’oro che, a causa dell’usura o dell’abbandono, può facilmente diventare scuro e opaco. Per conservare a lungo la sua lucentezza puoi procedere lavandolo con acqua saponata e strofinandolo con un panno soffice imbevuto di una soluzione composta da mezzo litro di acqua, 1 cucchiaio di sale e 2 cucchiai d’aceto. Per le eventuali decorazioni in rilievo puoi passare acqua e ammoniaca servendoti di uno spazzolino dalle setole soffici. Dopo aver trattato l’ottone con queste soluzioni sciacqualo con acqua e sapone e poi asciugalo bene. Se l’ottone è particolarmente rovinato e presenta segni di ossidazione e corrosione metti a bagno per un’ora circa l’oggetto in acqua calda e soda. Se necessario, ripeti l’operazione finché non otterrai il risultato desiderato. Per mantenere l’ottone lucido passa frequentemente sulla superficie un batuffolo di cotone imbevuto di succo di limone.

Oggetti in rame:

Il rame viene soprattutto impiegato in cucina dove pentole e stoviglie di ogni forma e dimensione fanno bella mostra di sé.

Spesso sui manufatti di rame soggetti a incuria tende a formarsi una patina verdastra chiamata verderame. Per eliminarlo puoi usare una pasta ottenuta mischiando gesso in polvere e alcool metilico: stendila con un panno morbido e strofina bene, se la macchia è molto resistente puoi usare una paglietta di grana fine ma stai attento a non graffiare troppo la superficie. La normale manutenzione di oggetti in rame consiste nel lavarli con acqua calda e detersivo, e poi lucidarli o con prodotti che si acquistano in commercio oppure con un composto di sale, aceto e farina che va applicato, strofinato e infine risciacquato con acqua saponata.

Ricorda di lavare sempre le stoviglie di rame prima di utilizzarle per la prima volta.

Casa e fai da te
SEGUICI