Stucco veneziano: cos'è, come farlo e come applicarlo

Indica sia la finitura delle pareti che il nome del prodotto, applicato perlopiù con una serie di spatolate. Le cose da sapere.  

Indica sia la finitura delle pareti che il nome del prodotto, applicato perlopiù con una serie di spatolate. Le cose da sapere.  
Ti potrebbero interessare

Una tecnica vecchia migliaia di anni, che si è imposta in Europa durante il fulgore della Serenissima, applicata per le sontuose decorazioni dei suoi palazzi gentilizi. E tornata di gran moda oggi, perché in grado di rendere eleganti e raffinati i vari ambienti della casa, dalla cucina al bagno: stiamo parlando dello stucco veneziano. Ecco cos’è, come farlo e come applicarlo.

Cos'è lo stucco veneziano? Le caratteristiche 

Innanzitutto bisogna specificare che l’espressione ‘stucco veneziano’ indica sia la finitura delle pareti che il nome del prodotto, ovvero un composto a base di calce che viene applicato con spatolature successive per rendere su una superficie liscia l'effetto del rilievo. Lo stucco veneziano, che è traspirante, idrorepellente, libero dalle muffe e facile da pulire, è conosciuto anche con altri nomi: calce rasata, rasatura, grassello di calce, stucco a calce, spatolato veneziano e marmorino veneziano.

Come fare lo stucco veneziano

Lo stucco veneziano si ottiene dalla miscela di grassello di calce, miscela di calce aerea ed acqua, con una polvere impalpabile di marmo. L’applicazione dello stucco veneziano comprende quattro momenti: la rasatura a gesso della parete, necessaria quando la finitura non è liscia; l’applicazione del primer; la stesura di almeno tre mani di prodotto intervallati da un congruo numero di ore di riposo e asciugatura; la ceratura finale, che conferisce lucentezza alla finitura.

Foto: bilanol@123rf.com

Come applicare e posare lo stucco veneziano 

Stucco a spatola 

Come detto, lo stucco veneziano prevede tre strati sovrapposti di prodotto, applicati con spatolate in senso circolare: la pasta stesa e lisciata in questo modo permette alla polvere di marmo di penetrare nella massa di calce, rendendo lucida la finitura.

Stucco con pennello 

Lo stucco a pennello è più rapido: può bastare una sola mano, passata con un apposito pennello per questa finitura (ecco i trucchi per carteggiare la parete quando vogliamo rimuoverla).

Stucco veneziano fai da te: è possibile? 

Per gli amanti del fai da te sono stati infatti introdotti prodotti sintetici a base di resina acrilica, in grado di riprodurre effetti simili allo stucco veneziano con cicli di lavorazione decisamente più semplici. Esteticamente si avvicinano molto allo stucco classico ma hanno costi elevati.

Quanto costa lo stucco veneziano? I prezzi 

Lo stucco veneziano costa dai 7 ai 10 euro al chilo. I prezzi al kg variano in base alla qualità e ai colori, che sono un fattore importante: la tinta neutra (bianca) costa meno, ad esempio del grigio perla. In linea di massima, bisogna mettere in preventivo un kg di stucco veneziano per ogni metro quadrato. Vanno poi aggiunti i costi della cera, del primer e, soprattutto della manodopera specializzata, che varia da località a località. Chi non si affida al fai da te può dunque prevedere un costo complessivo di 45 euro al metro quadrato.  

Foto apertura: in4mal@123rf.com

Casa e fai da te
SEGUICI