Come profumare la casa in base alle stagioni

Guida Guida

Alcuni profumi per la casa sono più adatti ai mesi invernali e altri sono più appropriati nei mesi estivi: vediamo le giuste combinazioni di profumi da abbinare alle varie stagioni. 

La scelta dell’olio essenziale per profumare casa dipende da diversi fattori, primo fra tutti il gusto personale, esistono però alcuni aromi dai toni particolarmente caldi e intensi che sarebbe meglio usare solo nel periodo invernale e altre fragranze, decisamente più fresche e frizzanti che sono più indicati nella stagione estiva.

Per la primavera sono consigliabili i profumi che richiamano la fioritura dei fiori di campo o essenze fresche come il limone: usa dei pot-pourri, dei cocci o dei diffusori a candela contenenti una miscela di oli essenziali come menta piperita, verbena, rosa e mimosa.

In estate quando il caldo può risultare opprimente sarebbe meglio profumare l’ambiente usando delle fontane da tavolo o delle ciotole di acqua profumata contenenti foglie di menta piperita dall’effetto rinfrescante oppure vaporizzare i locali con uno olio essenziale al lemongrass.

In autunno, tempo di raccolta di bacche, semi e frutti per realizzare pot-pourri, puoi usare combinazioni di aromi più caldi come l’abete bianco, il legno di rosa, il cedro, il mirto e gli agrumi.

In inverno, quando le temperature si abbassano e i ricordi del calore estivo sono ormai lontani, è bene diffondere nell’ambiente fragranze più intense e corpose come il sandalo, l’incenso, la cannella ma anche il mirto, il mandarino e l’eucalipto che faranno apprezzare ancora di più il tepore domestico.
 

photo Old little bottle via photopin.com

Sacchettini di pot-pourri

Approfitta dei mesi autunnali per raccogliere bacche, semi e fiori da essiccare: in inverno potrai profumare la biancheria preparando sacchetti con le essenze raccolte nei mesi precedenti.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI