Come prevenire la formazione di ghiaccio sul tetto

Guida Guida

Consigli utili per impedire il formarsi di blocchi di ghiaccio sul tetto di casa tua. 

Consigli utili per impedire il formarsi di blocchi di ghiaccio sul tetto di casa tua. 

Se abiti in zone soggette a nevicate e temperature inferiori allo zero, sicuramente saprai i pericoli conseguenti alla formazione di blocchi di ghiaccio sul tetto e sui bordi delle grondaie.
Se non provvedi a rimuoverli per tempo, i blocchi di ghiaccio, sciogliendosi poco per volta, possono determinare infiltrazioni d’acqua sotto il manto di copertura del tetto che, penetrando in casa, arrivano a causare danni e macchie d'umidità a soffitti e pareti.

Perché si forma il ghiaccio sul tetto?

Durante le nevicate invernali, in case con un tetto male isolato e ventilato, il calore del soffitto o del solaio scioglie la neve presente sul tetto che, trasformandosi in acqua, scorre lungo la neve accumulatasi e incontrando nuovamente l’aria fredda si gela: l’acqua cioè non riesce più a scorrere lungo le grondaie ma si blocca fra i coppi e negli anfratti del tetto.

L’unico modo per impedire la formazione di blocchi di ghiaccio sul tetto non consiste nel riscaldarlo al massimo, ma anzi raffreddarlo predisponendo un migliore isolamento e una migliore ventilazione nel sottotetto.

E’ inoltre anche utile eseguire per tempo alcuni lavori di ristrutturazione e pulizia a titolo preventivo, in particolare ti conviene:

  • Pulire le grondaie prima che arrivi la stagione invernale rimuovendo foglie e detriti accumulatisi nei mesi precedenti.
  • Sigillare eventuali fughe d'aria calda dal solaio attraverso minuscole fessure dovute alla presenza di scatole elettriche, canaline, tubature e interruttori della luce.
  • Controllare intorno a lampadari, camini, ventole del bagno che il calore non esca verso l’alto.
  • Migliorare l'isolamento termico del solaio coibentandolo e migliorare il sistema di ventilazione del sottotetto, in modo da evitare un'eccessiva escursione termica fra la temperatura del sottotetto e quella esterna.
  • Proteggere l'attico o la mansarda, aggiungendo al soffitto uno strato di schiuma isolante in poliuretano e rivestendolo con pannelli isolanti.
  • Applicare una guaina impermeabilizzante fra le tegole: si tratta di una membrana antiumidità che sigilla la superficie del sottotetto, sia in legno che in cemento, e che crea una barriera impenetrabile contro le infiltrazioni d'acqua.

 photo Ice layer via photopin.com

Spessore dell’isolamento

L’isolamento del sottotetto dovrebbe essere di circa 12-15 cm di spessore, ovviamente però la scelta dipende dalla latitudine e dall’esposizione della casa.

 

Casa e fai da te
SEGUICI