Come sostituire spine elettriche

Guida Guida

Impara a sostituire spine elettriche rotte o che presentano il cavo di alimentazione danneggiato. 

Impara a sostituire spine elettriche rotte o che presentano il cavo di alimentazione danneggiato. 
Ti potrebbero interessare

Non usare mai apparecchi elettirci che presentano la spina rotta o il cavo di alimentazione danneggiato perché potresti causare cortocircuiti o peggio ancora prendere la scossa. Piuttosto, se te la senti, prova a ripararli imparando come si fa a collegare una spina a tre o a due poli. Tieni presente che esistono vari tipi di filo elettrico e che i cavi dei dispositivi elettrici di solito ne contengono due o tre di diverso colore: il blu (neutro), il marrone (fase) e il giallo o verde (terra).

Nei vecchi cavi il blu è sostituito dal filo di color nero mentre il rosso è sostituito dal un filo rosso.

Per accedere ai fili, e controllarne lo stato, devi rimuovere il coperchio della spina e il portafusibile situato vicino ai poli della spina: se vedi che sono sfilacciati o hanno il rivestimento consumato, taglia la parte rovinata con un tronchesino, in questo modo determinerai una nuova estremità adatta per un nuovo collegamento.
Devi tagliare i fili colorati in modo da collegarli facilmente ai contatti cioè non devono essere né troppo tesi né troppo attorcigliati: con l’aiuto di una pinza, in prossimità della punta del filo, rimuovi il rivestimento in plastica e scopri le anime di rame quindi, sempre aiutandoti con le pinze, arrotola su se stesse le anime in rame e poi avvolgile intorno ai contatti. Stringi bene le viti per fermare i fili e fissa con un morsetto o un fermo il cordone di rivestimento dei cavi. Infine, dopo aver riposizionato il fusibile e richiuso il coperchio della spina, verifica che l’apparecchio funzioni.

Ricorda che in molti paesi si usano spine a due poli e non a tre e che mai e poi mai devi sostituire una spina a tre poli con una di due perché lasceresti l'apparecchio senza terra rendendo il tutto potenzialmente pericoloso. La maggior parte delle spine a due poli presentano tra un polo e l’altro una minima differenza che serve ad evitare di invertire l’inserimento all’interno della presa, quindi quando sostituisci un tipo di spina del genere fai attenzione a non invertire il cavo della fase con quello neutro.
Esistono anche alcune spine a due poli che presentano un buco in cui va ad inserirsi il polo di terra che però è montato sulla presa a muro, poi all’interno i fili sono collegati come nelle normali spine a tre poli.


Foto © massimo_g - Fotolia.com

Unità cavo-spina

In alcuni apparecchi di recente generazione la spina è un tutt’uno con il cavo di alimentazione sicché, se una delle due parti si danneggia, devi sostituire l’intera unità.
 

Casa e fai da te
SEGUICI