Altri animali

Birdwatching: 10 uccelli da avvistare nel bosco

L'attività di birdwatching consiste nell'osservazione e nel riconoscimento di uccelli in natura: ecco un elenco di uccelli che potresti avvistare durante una passeggiata nel bosco.

L'attività di birdwatching consiste nell'osservazione e nel riconoscimento di uccelli in natura: ecco un elenco di uccelli che potresti avvistare durante una passeggiata nel bosco.

Sempre più persone, amanti delle passeggiate nei boschi, dimostrano di interessarsi al birdwatching ovvero l'attività di osservazione degli uccelli nel loro ambiente naturale.

Questo piacevole e interessante passatempo, che può essere praticato durante tutto l'arco dell'anno, può essere effettuato con l'ausilio di un binocolo e una guida di riconoscimento degli uccelli.

L'osservazione degli uccelli comprende diverse attività che vanno dal riconoscimento di una specie allo studio del suo comportamento e della sua biologia, oltre che l'apprendimento del canto e dei i versi che emette.

Se hai deciso di avvicinarti al birdwatching ecco una lista di 10 uccelli che, con un po' di fortuna, potrai avvistare nel bosco.

10. Pettirosso

Piccolo uccello canoro, il pettirosso (Erithacus rubecula) si riconosce con facilità per il suo petto color arancio. E' possibile avvistarlo praticamente ovunque, dai giardinetti urbani ai boschi di conifere fino ai 1500 metri di quota passando per la macchia mediterranea.

9. Colombaccio

Il colombaccio (Columba palumbus), anche chiamato palombo o palombaccio, è la specie di columbidi più grande e più diffusa in Europa. Spesso scambiato per un piccione, ma in realtà molto più massiccio, il colombaccio presenta petto rosa, una macchia bianca sul collo e due bande bianche sulle ali. Diffuso in tutto il territorio italiano, soprattutto nelle grandi città con tanto verde, questo uccello è stanziale nell'Europa centrale e meridionale.

8. Cinciarella

Uccello passeriforme dal piumaggio vivace di colore giallo e azzurro, la cinciarella (Cyanistes caeruleus) è molto presente nei boschi collinari e pianeggianti dell'Europa occidentale, ma anche nei frutteti e giardini dove si posa sugli alberi in cerca di cibo.

7. Cinciallegra

Uccello passeriforme dal canto melodioso, udibile da gennaio a giugno, la cinciallegra (Parus major) si distingue per un piumaggio di colore giallo attraversato da una striscia nera che copre pancia e testa. Presente nelle zone rurali e nei boschi fuori città, la cinciallegra si intravede anche nelle zone boschive fino ai 1500-1800 metri di quota.

6. Picchio nero

Foto: Vasiliy Vishnevskiy  © 123RF.COM

Il picchio nero (Dryocopus martius), caratterizzato da piumaggio completamente nero, ad eccezione di una macchia rossa sul capo e occhi giallo chiaro, è un uccello diffuso in tutta l'Eurasia. In Italia questo uccello è osservabile in ambienti boschivi di montagna lungo tutto l'arco alpino e più raramente sugli Appennini. Il picchio nero predilige foreste di conifere e vecchie faggete sopra i 900-1000 metri di quota.

5. Picchio rosso maggiore

Foto: ihelg © 123RF.COM

Picchio di medie dimensioni con il piumaggio bianco e nero e una macchia rossa presente nella parte bassa dell'addome, il picchio rosso maggiore (Dendrocopos major) è diffuso in gran parte dell'Eurasia e in alcune aree del Nordafrica. E' avvistabile nelle foreste, sia di latifoglie che di conifere o miste, fino a circa 2000 metri di quote ma anche in luoghi antropizzati, come parchi, giardini e uliveti.

4. Sparviere

Lo sparviero eurasiatico (Accipiter nisus), più comunemente conosciuto come sparviere, è un rapace diffuso nelle zone temperate di Eurasia e Africa. Osservabile nei boschi fino a circa i 1900 metri di quota, lo sparviere è un abile cacciatore di uccelli e piccoli mammiferi: si nasconde nel folto degli alberi e poi si scaglia repentino sulla preda, volando vicino al suolo.

 3. Beccaccia

Foto: Michael Lane  © 123RF.COM

Uccello difficile da avvistare, e per tale motivo molto ambito dai cacciatori, la beccaccia (Scolopax rusticola) presenta un becco a punta di 6–8 cm e una piumaggio dal colore che varia dal nero al bianco giallastro. Diffusa nelle foreste dall'Europa all'Asia, la beccaccia sverna tra ottobre e marzo.

2. Allocco

Rapace notturno, agile e intelligente, l'allocco (Strix aluco) si rivela essere un eccezionale cacciatore di roditori che scova nel sottobosco. Caratterizzato da un piumaggio che può essere grigio o rossiccio, l'allocco popola i boschi del nostro Paese dalle coste fino ai 1500-1800 metri di quota.

1. Ghiandaia

Uccello passeriforme dal verso tipico, la ghiandaia (Garrulus glandarius) è caratterizzata da un piumaggio grigio-beige con penne copritrici di un colore azzurro acceso. La ghiandaia è considerata un'ottima imitatrice in grado di riprodurre anche il verso stridulo di un rapace. L'habitat di questo uccello è costituito da foreste cedue e miste: la ghiandaia predilige le aree boschive a prevalenza di querce e carpini e può essere avvistata sino a circa 1800 metri di quota.