Rari gorilla del Cross River avvistati in Nigeria

Notizia Notizia

I gorilla di Cross River, la specie di gorilla più rara al mondo, sono stati avvistati in una foresta nigeriana insieme ai propri cuccioli. 

Ti potrebbero interessare

Quando i ricercatori hanno visto le immagini dei piccoli gorilla con le loro mamme nel sud della Nigeria non riuscivano a credere ai loro occhi: i gorilla di Cross River, la specie più rara al mondo, si stanno riproducendo.

Identikit del gorilla del Cross River

La notizia è sensazionale perché il gorilla del Cross River (Gorilla gorilla diehli) è una sottospecie di gorilla occidentale (Gorilla gorilla) considerata ormai sull'orlo dell’estinzione.

Caratterizzati da teste più piccole, pelo più chiaro e braccia più lunghe rispetto agli altri gorilla, i
gorilla del Cross River vivono nelle foreste di latifoglie umide tropicali e subtropicali delle regioni di confine tra Nigeria e Camerun.

Gorilla del Cross River, pochi esemplari in natura

Secondo l’International Union for Conservation of Nature questa sottospecie di primate, che prende il nome dal fiume Cross River, un fiume della Nigeria sudorientale, è il più minacciato tra tutti i gorilla: ne sopravvivono in natura soltanto tra i 250 e i 300 individui, suddivisi tra 9-11 popolazioni isolate tra loro da zone coltivate.

Le fotocamere hanno catturato le immagini dei piccoli gorilla aggrappati alle loro mamme, sono state posizionate nella fitta foresta delle montagne Mbe proprio per monitorare la specie classificata in "pericolo critico" a causa della perdita di habitat e del bracconaggio.

WCS, il programma di salvaguardia dei gorilla

Questo avvistamento è la prova che i gorilla di Cross River sono attualmente ben protetti e riescono a riprodursi come ha dichiarato Inaoyom Imong, direttore di Cross River Landscape for Wildlife Conservation Society Nigeria (WCS), il programma per la loro salvaguardia inaugurato nel 2012.

Inoltre si tratta dell’ultimo avvistamento di gorilla di Cross River che avviene dopo decenni tanto che, come ha spiegato il professor John Oates, autore principale del piano di conservazione WCS si pensava che si fossero ormai estinti in Nigeria all’inizio degli anni ’70.

Per Gabriel Ocha, capo di Kanyang, uno dei villaggi vicino alle montagne Mbe, queste immagini sono la prova che gli sforzi di conservazione della sua comunità locale con il WCS stanno dando buoni risultati.

Foto apertura: ANDREY GUDKOV - 123RF

Animali e cuccioli
SEGUICI