Altri animali

Mai più "cervello di gallina": otto curiosità sui polli

Altro che cervello di gallina! I polli sono tra gli animali più intelligenti del mondo. Ecco alcune curiosità da conoscere.

Altro che cervello di gallina! I polli sono tra gli animali più intelligenti del mondo. Ecco alcune curiosità da conoscere.

I polli sono tra gli animali più diffusi del mondo. Si calcola che la loro popolazione sia di almeno 19 miliardi, il che significa che esistono circa tre polli per ogni essere umano.

Noi oggi siamo abituati a vederli come cibo sulle nostre tavole, ma in realtà si tratta di un’abitudine piuttosto recente. Fino a non molto tempo fa, infatti, i polli erano assimilabili a cani e gatti: comuni animali domestici.

Ma vediamo insieme qualche curiosità sui polli che (forse) non conoscevi.

1. Non solo cibo

La prima curiosità, che ti abbiamo già anticipato, è che il pollo era un animale domestico piuttosto comune nell’antichità. Il suo valore come fonte di carne era molto limitato, almeno fino a che non si sono sviluppate le moderne tecniche di allevamento industriale.

I nostri antenati tendevano a tenerli in casa per mangiare le loro uova, oppure per praticare il combattimento di galli: “sport” notoriamente crudele. Oggi ampiamente riconosciuto come disumano e illegale in gran parte del mondo, in passato era un divertimento enormemente popolare.

2. Sono empatici

A differenza di molti esseri umani, i polli mostrano empatia l’uno verso l’altro. Questo significa che possono comprendere ciò che sentono gli altri e cosa li fa stare bene o male.

Secondo delle ricerche recenti, le galline che hanno già avuto dei pulcini presentano dei veri e propri sintomi di angoscia quando i loro piccoli sono in difficoltà per qualsiasi motivo.

3. I polli sognano

I ricercatori sostengono che i polli possano sognare. Poiché provano la fase REM, ovvero il movimento oculare rapido, si è giunti a questa conclusione.
Il problema è che non si sa cosa sognino. Probabilmente di vivere una vita felice e quanto più lontano possibile dalla padella.

4. Riconoscono le persone

I polli possono riconoscere fino a 100 volti diversi e sono in grado di associare un ricordo o un’esperienza positiva o negativa alla persona.

Questo significa due cose: hanno memoria e possono dimostrare affetto nei confronti di chi si occupa di loro. Non te lo aspettavi, vero?

5. Possono eseguire operazioni aritmetiche

Questa è forse una tra le curiosità più strane: i polli, come anche altre specie di uccelli, comprendono i numeri e hanno alcune capacità aritmetiche di base.

Uno studio pubblicato nel 2009 ha trovato capacità di questo tipo anche nei pulcini neonati, concludendo che anche in assenza di una formazione specifica, i pulcini sono in grado di distinguere in maniera del tutto spontanea il due e il tre.

Come è possibile? Questo resta un mistero, ma all’Università di Padova e Trento, i ricercatori hanno sottoposto una covata di pulcini ad un test matematico formando due insieme di palline davanti agli occhi dei “propri studenti” per poi coprirli. Anche se i pulcini non potevano più vedere i due insiemi, si sono sempre diretti verso il gruppo con più palline, riconoscendo la numerosità dei due insiemi.

pulcini sanno contare

Foto di Iuliia Burlachenko - 123rf

Passando ad un test più difficile, sempre tenendo gli insiemi coperti, i ricercatori hanno anche provato a spostare le palline da una parte all’altra, mostrando solo il movimento. Anche così facendo, i piccoli pennuti hanno continuato a scegliere l’insieme più numeroso, dimostrando la propria capacità di addizione e sottrazione.

6. Imparano molto facilmente

Rispetto agli esseri umani, i polli hanno una capacità di comprensione molto più alta. L’autrice dello studio “The Intelligent Hen”, la Dott.ssa Christine Nicol, ha dichiarato che i polli hanno la capacità di padroneggiare competenze e sviluppare capacità ben più velocemente di un bambino.

Questo implica anche il saper contare fino a cinque, come abbiamo visto sopra, ma anche comprendere concetti fondamentali come l’ingegneria strutturale di base.

7. Sono dei manipolatori

Seppur capaci di comportamenti sociali positivi, come molti altri animali ed esseri umani, anche i polli hanno un lato oscuro. Secondo degli studi, infatti, possono essere dei veri e propri manipolatori e ingannarsi a vicenda.

Questo avviene soprattutto in assenza di cibo, dove il maschio richiama la femmina e la femmina, a sua volta, sviluppa delle controstrategie per non essere ingannata. Un comportamento molto simile a quello di altri mammiferi, compresi i primati.

8. Sono animali molto curiosi

I polli, per loro stessa indole, sono animali molto curiosi. Essendo di natura degli indagatori, può succedere che notino quanto accade intorno a loro e sono in grado di riferirlo agli altri del gruppo.

Questo significa che possono segnalare con una certa precisione tutti gli eventi critici che coinvolgono il loro mondo circostante, come la comparsa di predatori o la scoperta di cibo.

Mai più cervello di gallina

Alzi la mano chi almeno una volta nella vita si è sentita dare del “cervello di gallina” dal proprio insegnante perché non si era afferrato un particolare concetto a lezione. Ecco, oggi abbiamo avuto la rivincita.

Come hai visto, i polli sono animali estremamente intelligenti. E se il tuo insegnante voleva punirti con quell’espressione, beh… evidentemente non sapeva quanto le galline siano avanti anni luce rispetto a noi umani!

Foto di apertura: Ivan Spirko 123rf