Chi è lo yaguarondi, il puma che assomiglia a un gatto

Guida Guida

Diffuso dal Texas meridionale al Sudamerica, lo yaguarondi è un mammifero carnivoro più grande di un gatto domestico e piuttosto simile al puma.  

Diffuso dal Texas meridionale al Sudamerica, lo yaguarondi è un mammifero carnivoro più grande di un gatto domestico e piuttosto simile al puma.  
Ti potrebbero interessare

Felino selvatico dalla lunga coda, le zampe corte, la testa rotonda, il muso corto, orecchie dalla punta arrotondata e occhi tondi, lo yaguarondi è il meno maculato fra tutti i piccoli felidi, infatti è dotato di una corta pelliccia, liscia e dal colore quasi completamente uniforme e priva di segni.

Chi è lo yaguarondi o Herpailurus yagouaroundi

Foto:wrangel-123RF

Lo yaguarondi o Herpailurus yagouaroundi, è un felide di medie dimensioni dal corpo lungo e snello, con un peso che va dai 3 ai 7 chili. In alcuni paesi di lingua spagnola, questo gatto atipico viene chiamato “leoncillo" che significa piccolo leone ma anche “tigrillo”, “gato moro” e “gato colorado”.

La presenza di due morfologie di yaguarondi, una caratterizzata dalla pelliccia di tonalità grigia e l’altra di colore rossiccio, ha spinto in passato gli studiosi a considerare erroneamente l’esistenza di due specie distinte: quella grigia era nota come yaguarondi e quella rossa come eyra.

Habitat: dove vive lo yaguarondi 

L’habitat prediletto di questo felino selvatico è rappresentato dalle savane, dalle praterie e dalle foreste che dal Messico settentrionale si estendono attraverso tutta l'America centrale e meridionale. Lo yaguarondi vive soprattutto in pianura ma è possibile avvistarlo anche nelle foreste secche e umide fino a 2000 metri di altezza.

Atteggiamenti e carattere dello yaguarondi: è aggressivo? 

Predatore diurno e dallo stile di vita solitario, lo yaguarondi preferisce cacciare nelle ore centrali della giornata roditori, rettili, uccelli ma anche conigli e opossum. Poiché dal punto di vista genetico il suo parente più prossimo è il puma, è facilmente intuibile che lo yaguarondi non è proprio un animale mansueto e addomesticabile.

>>LEGGI ANCHE: Il ligre, il felino più grande del mondo

Il cucciolo di yaguarondi e le somiglianze con i gatti 

Dopo una gestazione di circa 70-75 giorni, la femmina di yaguarondi partorisce da uno a quattro cuccioli che presentano il dorso ricoperto da una serie di macchie, che poi scompaiono con l’età. I cuccioli di questo felino possono essere scambiati alla nascita per piccoli gattini per cui è capitato che delle persone avessero preso in custodia alcuni esemplari, salvo poi scoprire che si trattava di animali selvatici.

Perché lo yaguarondi non è un animale domestico 

Il prezzo dello yaguarondi può arrivare a 24.000 dollari e in America ci sono persone, particolarmente attratte dagli animali esotici, che decidono di allevare un esemplare nel giardino della propria abitazione. Tuttavia addomesticare questo animale è complicato, oltre che sconsigliato, perché si tratta di un gatto selvatico dal carattere aggressivo che si dimostra ostile e diffidente con l’uomo e che ama sentirsi libero nel suo habitat naturale. 

Foto apertura: Ondrej Prosicky-123RF

Animali e cuccioli
SEGUICI