Mastino napoletano: 5 cose da sapere

Guida Guida

Il mastino napoletano, a causa della sua mole, non è un cane di facile gestione sebbene abbia un carattere amabile. 

Discendente dall’antico Molosso tibetano, il mastino napoletano è un cane di taglia gigante dal carattere dolce e sicuro.

Usato esclusivamente in passato come cane da guardia e da difesa, nel tempo il mastino napoletano è diventato un cane da compagnia e da esposizione.

Prima di prendere con sè un esemplare di questa razza canina dalle origine antiche, è importante conoscere a fondo le sue esigenze e le sue caratteristiche fondamentali per non trovarsi impreparati.

Scopriamo dunque quali sono le cose importanti da sapere prima di adottare un mastino napoletano.

  • Taglia enorme

Il mastino napoletano è un cane molossoide massiccio e di grossa taglia che da adulto arriva a pesare 70 kg: se si ha in mente di prenderne uno, si deve fare i conti con la sua immensa mole, di non facile gestione.

  • Gran sbavatore

Il mastino napoletano è un cane che sbava parecchio a causa della conformazione del suo muso, del suo tartufo voluminoso e delle labbra abbondanti e pendenti. Quello di perdere saliva dalla bocca è un inconveniente che caratterizza i cani con il muso schiacciato.

  • Attività fisica controllata

Come tutti i cani di taglia grande e gigante, il mastino napoletano deve dosare l’attività fisica e limitare, soprattutto nei primi due anni di vita, salti e movimenti che possono stressare le articolazioni e le zampe.

  • Cura della pelle

Il mantello del mastino napoletano non necessita di particolari cure anche se le numerose pieghe della sua pelle, soprattutto quelle del muso, vanno pulite di frequente onde evitare il deposito di batteri e l’insorgere di irritazioni o dermatiti.

  • Socializzazione

Il mastino napoletano è un cane equilibrato e mai inutilmente aggressivo che diventa però terribile se provocato: questa indole, associata alla mole, può renderlo pericoloso nei confronti degli sconosciuti e degli altri cani per cui è importante socializzarlo ed educarlo fin da cucciolo oltre che comunicare con lui correttamente e in maniera rispettosa.

TI POTREBBERO INTERESSARE

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI