Vaccini per cani: quali sono quelli obbligatori e quali quelli consigliati

Guida Guida

Per tutelare la salute del tuo cane, degli altri quattro zampe e degli esseri umani è fondamentale sottoporre Fido ad alcune vaccinazioni. 

Se decidi di prendere con te un cane, devi prenderti cura di lui sotto tutti gli aspetti e soprattutto curare la sua salute con visite periodiche dal veterinario e con vaccini per impedire che contragga gravi malattie e le possa quindi trasmettere ad altri animali o, in alcuni casi, anche all'uomo. I vaccini per il cane consistono nell'inoculazione sottocutanea di una sostanza specifica che permette al corpo di attuare una reazione di difesa nei confronti di una determinata malattia generando anticorpi.

I vaccini per cane sono efficaci se l'animale è in buona salute e ha un sistema immunitario maturo.

Quali sono le vaccinazioni obbligatorie per i cani

A seconda del Paese in cui si vive, si effettuano determinate vaccinazioni obbligatorie per legge, per tutelare l’animale vaccinato e per evitare il diffondersi di epidemie, ed altre invece facoltative.

Le vaccinazioni obbligatorie in Italia sono quelle contro il cimurro, l'epatite, la parvovirosi e la leptospirosi. Queste vaccinazioni vanno effettuate quando il cane è cucciolo secondo un preciso calendario e con richiami periodici.

Quali sono i vaccini consigliati

Non sono obbligatori ma consigliati i vaccini parainfluenzali, quelli contro la tosse dei canili (bordetella) e contro la rabbia. L'antirabbica è obbligatoria nel caso si porti il cane all’estero, inoltre è necessaria nel caso in cui si decida di far partecipare il cane a concorsi e gare.

Altre vaccinazioni facoltative sono quelle contro la borrelia burgdoferi, il coronavirus, il virus dell’herpes e la piroplasmosi.

cane vaccino

Foto: Eduardo Gonzalez Diaz © 123RF.com

Quando vaccinare il cane

Occorre somministrare i vaccini già dalle prime settimane di vita, quando però il cucciolo è ormai completamente svezzato.

A partire dalle 6 settimane occorre effettuare la prima vaccinazione contro il cimurro, l'epatite e la parvovirosi e, se si decide di farlo, contro la parainfluenza.

A partire dalle 10 settimane si procede poi alla seconda vaccinazione contro il cimurro, l'epatite, la parvovirosi e la leptospirosi.

In un terzo momento, cioè a partire dalle 14 settimane, si passa all'ultima vaccinazione e si possono fare i vaccini facoltativi contro tosse dei canili e rabbia.

Sono poi da effettuare annualmente i richiami vaccinali.

I vaccini per cani sono pericolosi?

In alcuni casi i vaccini per cane possono provocare effetti collaterali e manifestazioni allergiche più o meno gravi, dal semplice gonfiore alla difficoltà deambulatoria e persino allo shock anafilattico.

E' bene specificare però che si tratta di casi rarissimi e che in ogni caso, prima di procedere alla vaccinazione, il veterinario deve effettuare tutti gli opportuni controlli per valutare lo stato di salute del cane e minimizzare di conseguenza eventuali rischi.

Foto d'apertura: Mikkel Bigandt © 123RF.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI