Gatto puzzolone: 5 motivi per cui Micio fa le puzzette

Guida Guida

Quella del "Gatto puzzolone" è una canzone simpatica e divertente ma è pur vero che a volte il nostro amico peloso emani delle puzzette davvero “letali”: perché capita e come possiamo evitarlo? 

Quella del "Gatto puzzolone" è una canzone simpatica e divertente ma è pur vero che a volte il nostro amico peloso emani delle puzzette davvero “letali”: perché capita e come possiamo evitarlo? 

“Il gatto puzzolone è allergico al sapone, non ha più un pelo bianco perché non fa mai lo shampoo”: ecco i versi della canzone cantata dal coro dello Zecchino d’Oro nel 2004, in occasione del Quarantasettesimo Zecchino d’Oro.

La canzone de “Il gatto puzzolone”, cosi come altre canzoni youtube sui gatti, ha conquistato fin dal primo ascolto tantissimi bambini per il ritmo brillante e le simpatiche parole, come ad esempio accadde anni prima con la celebre "Quarantaquattro gatti".

No. Non si tratta di un gatto frutto di un incrocio tra una puzzola e un felino. Questa canzone racconta la storia di un gatto che a causa della sua scarsa igiene fa allontanare tutti. I gatti, però, sono animali che tengono molto alla propria pulizia a meno che non soffrano di particolari problemi.

A volte capita infatti che il gatto abbia problemi di flatulenza: poiché circa il 99% dei gas intestinali del gatto è inodore, risulta difficile capire se Micio ha problemi di salute e ci si accorge solo quando il gas emesso è particolarmente maleodorante.

Spesso ai gas intestinali si associano altri sintomi come scarso appetito, rumori di stomaco, addome gonfio, perdita di peso, vomito e problemi nel transito intestinale.

Ma quali sono i motivi dell’eccesso di gas intestinali nei gatti?


1. Alimentazione errata

Il più delle volte la causa principale è una scorretta alimentazione: in commercio si trovano vari alimenti di bassa qualità contenenti grandi quantità di carboidrati che determinano un eccessivo accumulo di gas intestinali nei gatti. Perché la dieta del gatto sia corretta deve essere calibrata in base a fattori quali l'età, le condizioni di salute e la razza. Un accumulo di gas può verificarsi anche nel caso di intolleranza al lattosio nei gatti adulti: se il gatto consuma prodotti come il latte o i derivati oppure prodotti come la soia, il grano o il mais, il suo apparato digerente non è in grado di metabolizzare queste sostanze nutritive e produce gas intestinali. 

2. Malattie gastrointestinali

Una eccessiva flatulenza può indicare la presenza di malattie gastrointestinali come la sindrome dell’intestino irritabile, spesso associata a vomito e diarrea, oppure problemi al pancreas accompagnati da perdita di appetito, disidratazione e perdita di peso.

3. Palle di pelo

Altra causa all'origine del problema della flatulenza è la presenza nello stomaco di palle di pelo che possono influire sul funzionamento dell'apparato digerente. Il gatto, per eseguire la sua quotidiana pulizia, si lecca il mantello e durante questa operazione inghiotte tanti peli: se non riesce ad evacuarli correttamente, questi tendono ad accumularsi e a provocare l'aumento di gas intestinali.

4. Stress

I gas intestinali nel gatto possono essere dovuti all’ingestione di grandi quantità d’aria: ciò si verifica perché il gatto, per motivi di stress o per la competizione con un altro gatto, tende a mangiare molto velocemente ingoiando aria.

5. Parassiti intestinali

Se il gatto è infestato da parassiti intestinali è molto probabile che finisca con lo sviluppare un'eccessiva flatulenza, quindi è molto importante sottoporlo a controlli regolari contro i parassiti, almeno ogni sei mesi.

Animali e cuccioli
SEGUICI