Ciclo mestruale e calcolo giorni fertili: il metodo di Ogino-Knaus

Guida Guida

Con il metodo Ogino-Knaus è possibile individuare i giorni in cui aumentano le possibilità di concepimento: ecco di cosa si tratta.

Desideri un figlio ma la cicogna non è ancora passata a bussare alla vostra porta?

La prima cosa da fare per aumentare le possibilità di rimanere incinta è fare il calcolo giorni fertili.

I giorni fertili sono quelli in cui avviene l'ovulazione, senza la quale il concepimento non sarebbe possibile. L'ovulazione è infatti il momento in cui il follicolo scoppia e libera il suo contenuto. 

Il ciclo mestruale della donna è diviso in due fasi: quella precedente l'ovulazione che è la fase follicolare e quella successiva all'ovulazione che è la fase luteale.

Ma come si individuano dunque i giorni fertili?

Uno dei metodi più classici è quello di Ogino-Knaus, nato dalle osservazioni cliniche del medico giapponese Ogino e poi ripreso dallo studioso austriaco Knaus.

Il metodo, pensato inizalmente come pratica contracettiva, permette di individuare i giorni fertili attraverso un clacolo statistico realizzato sul ciclo mestruale della donna: se si desidera una gravidanza, dunque, i rapporti andranno concentrati in quei giorni, in caso contrario sarà necessario astenersi.

Come si calcolano i giorni fertili

Per poter calcolare il periodo di ovulazione è necessario conoscere la durata del proprio ciclo mestruale, quindi basterà sottrarre 14 giorni dalla data del presunto prossimo ciclo mestruale. Il risultato è appunto il giorno in cui vi sono maggiori probabilità di concepire; anche i due giorni immediatamente precedenti e successivi sono da intendersi come potenzialmente fertili.

Ciò detto, è bene tenere a mente che il calcolo può essere valido per le donne che hanno un ciclo mestraule molto regolare la cui durata quindi non è soggetta a cambiamenti.

Se dunque si intende utilizzare il metodo Ogino-Knaus non per rimanere incinta ma, al contrario, per evitare una gravidanza, è fondamentale sapere che la sua affidabilità non è affatto certa: può infatti capitare anche alle donne con un ciclo regolare di ovulare in un momento diverso dal classico giorno X.

Infine, attenzione alla credenza comune secondo cui per conoscere il giorno dell'ovulazione secondo il metodo Ogino-Knaus basta aspettare il 14° giorno dall'inizio del ciclo: questo infatti vale solo per un ciclo mestraule di 28 giorni.

Il calcolo infatti va sempre fatto a ritroso e dunque è necessario sottrarre 14 giorni dall'inizio del ciclo successivo. 

Photo credit: DigitalMarketingAgency Pixabay.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI