Calcolo giorni fertili: come calcolare a mano il periodo dell'ovulazione

Guida Guida

Il calcolo dei giorni fertili può essere fatto in modo piuttosto semplice seguendo il ciclo mestruale: ecco come.

Il calcolo dei giorni fertili è una strategia molto utile per aumentare le possibilità di concepimento.

Consocere il periodo della propria ovulazione, infatti, consente di sapere quando ci sarà la reale possibilità che l'ovulo possa essere fecondato dallo spermatozoo.

>>>LEGGI ANCHE: La ginecologa risponde: quando avere rapporti per rimanere incinta

Tuttavia, se è vero che conoscere i giorni fertili può favorire il concepimento, è bene non utilizzare questo metodo di tipo puramente probabilistico come anti-concezionale, poiché non può essere sicuro al cento per cento.

Ma come si fa dunque il calcolo dei giorni fertili?

La prima regola fondamentale è conoscere la durata del proprio ciclo mestruale: va da sé che questo risulta piuttosto facile nei casi di cicli regolari.

L'ovulazione avviene infatti 14 giorni prima dell'arrivo del ciclo successivo: dunque per ottenere i giorni fertili è necessario sottrarre 14 giorni dalla data stimata di arrivo delle mestruazioni.

Ecco degli esempi:

  • se il ciclo ha solitamente una durata di 28 giorni, l'ovulazione si verificherà intorno al 14esimo giorno. 
  • Se il ciclo invece ha una durata di 30 giorni, l'ovulazione si verificherà con ogni probabilità intorno al 16esimo giorno.

Inoltre, è bene tenere presente che mentre l'ovocita rimane vitale solamente 24 ore, gli spermatozoii possono sopravvivere nell'utero anche per 5 giorni.

Ciò detto, può essere utile imparare a decifrare i segnali che il prroprio corpo manda in concomitanza con l'ovulazione: primo tra tutti il muco cervicale.

In prossimità dei giorni fertili, infatti, il muco cervicale appare a cosiddetta "chiara d'uovo", e dunque di colore leggermete biancastro e di consistenza elastica.

Per aumentare le probabilità di concepimento è bene concentrare i rapporti sessuali nei giorni successivi alla comparsa del muco.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI