Caccia al tesoro per bambini: come organizzarla step by step

Guida Guida

La caccia al tesoro è un'attività super divertente e coinvolgente, che stimola la riflessione e il senso di comunità dei bambini: ecco come prepararla passo dopo passo.

La caccia al tesoro è un'attività super divertente e coinvolgente, che stimola la riflessione e il senso di comunità dei bambini: ecco come prepararla passo dopo passo.

La caccia al tesoro è un gioco divertente, coinvolgente e stimolante, ideale quando si deve organizzare una festa per bambini e si è alla ricerca di idee originali per trascorrere qualche ora tutti insieme in allegria.

Che si tratti di una caccia al tesoro di compleanno, di una caccia al tesoro all’aperto o di una caccia al tesoro in casa, e dunque di dimensioni più ridotte, le modalità di preparazione sono molto simili e resta una delle migliori idee per la festa per bambini. Innanzitutto bisogna selezionare il luogo in cui organizzarla e i diversi punti in cui nascondere i bigliettini con gli indovinelli per procedere, poi si passa a selezionare i partecipanti e a dividerli in squadre a seconda del numero.

Come organizzare una caccia al tesoro per bambini

Per rendere il tutto ancora più divertente, si può dare un nome a ogni squadra e dare a ogni bambino un oggetto che la rappresenti e li faccia sentire un team: può essere una spilletta o un nastro colorato da legare al posto, l’importante è che stimoli il loro senso di comunità e li spinga a unire le forze per arrivare in fondo alla caccia al tesoro.

Ecco come organizzarla passo per passo, partendo da come disseminare gli indizi per la caccia al tesoro al ritrovamento del tesoro vero e proprio, premio per la lunga ricerca.

Caccia al tesoro per bambini: la mappa

La prima cosa di cui occuparsi quando si organizza una caccia al tesoro è la compilazione della mappa, che viene consegnata a ciascuna squadra per aiutarla a seguire il percorso prestabilito attraverso una serie di biglietti con gli indovinelli consegnati di tappa in tappa e a raggiungere i luoghi in cui sono nascosti anche i bigliettini con le prove da superare. La mappa può essere disegnata su un semplice foglio di carta, e deve indicare graficamente la zona in cui è ambientata la caccia, che può essere una stanza, un intero appartamento o un giardino.

Gli indovinelli della caccia al tesoro

Gli indovinelli sono scritti su foglietti che vengono nascosti in punti prestabiliti dell’appartamento o del giardino. Gli indovinelli aiutano i bambini a trovare i luoghi in cui sono nascosti i biglietti con le prove da superare, e il primo viene consegnato direttamente dagli arbitri della caccia al tesoro nelle mani delle squadre. Saranno poi i bambini a trovare gli altri seguendo il percorso, superando di volta in volta le prove e ricevendo gli altri biglietti. Qualche esempio? “Il prossimo biglietto è nascosto tra petali colorati e foglie verdi, dove è sempre primavera”: la risposta è un vaso di fiori, o un’aiuola in giardino: qui i bambini troveranno il biglietto con la prova da superare.

Le prove della caccia al tesoro

Una volta disegnata la mappa e stabiliti gli indovinelli per procedere lungo il percorso, è il momento di stabilire le prove per superare le varie tappe della caccia al tesoro: una volta arrivati nel luogo prestabilito, i bambini troveranno un bigliettino che riporta un test o un’azione che i partecipanti devono risolvere o compiere per poter accedere alla tappa successiva.

Le prove possono essere più o meno semplici a seconda dell’età dei bambini, si va da quelle fisiche - fare tot saltelli su una gamba sola, scatenarsi nella danza, resistere al solletico senza ridere o fare un girotondo - a quelle di abilità, che possono essere recitare uno scioglilingua o una poesia, eseguire un calcolo matematico, disegnare uno specifico oggetto o associare i versi agli animali che li emettono.

Il ritrovamento del tesoro

Il ritrovamento del tesoro è l’ultimo passaggio della caccia al tesoro: superata l’ultima prova, ai bambini viene consegnato un ultimo foglietto in cui viene fornito l’indizio per trovare il premio. Che può essere una scatola o un sacco con all’interno monete di cioccolato, caramelle e un gioco di società, tutte cose da spartire con gli altri partecipanti.

Il consiglio è di nascondere tanti tesori quante sono le squadre in gara, per evitare che i bambini che arrivano per ultimi siano delusi per non avere vinto nulla.

Genitori e bambini
SEGUICI