Musical.ly è pericoloso per i bambini?

Notizia Notizia

Musical.ly, il social più amato dai teenager, solleva qualche dubbio sulla sua sicurezza. Ecco cosa sapere.

Il nuovo tormentone tra i giovanissimi? Sicuramente è Musical.ly, il social network ideato in Cina nel 2014 e che dopo soli 3 anni, nel 2017 contava oltre 200 milioni di iscritti.

Cos'è Musical.ly?

Nata come piattataforma a sé stante, nel 2018 Musical.ly si è aggiornata diventando TikTok - Inluding Musical.ly in seguito alla fusione con un'altra app, che si chiamava proprio TikTok.

Musical.ly, in estrema sintesi, è un app di messaggistica e videosharing disponibile per iOS e Android che consente agli utenti di postare dei video in cui si mostrano intenti a cantare in playback alcuni brani famosi.

Il funzionamento è molto semplice: si sceglie una canzone, si registra un video, con tanto di coreografia a tema e qualche effetto particolare, e poi lo si posta così che possa essere visibile agli amici e agli utenti del social in generale.


Musical.ly: le preoccupazioni dei genitori

Ma come ogni fenomeno digitale che conquista i più giovani, anche Musical.ly ha finito col destare qualche preoccupazione nei genitori.

Il motivo? Innanzitutto a far emergere le prime perplessità è proprio il target di riferimento, ovvero quello dei teenager e bambini, categoria che è considerata, a buon diritto, quella più esposta ai pericoli della rete.

La denuncia da parte di molti genitori riguarderebbe in particolare la possibilità di entrare in contatto non tanto con i video di altri ragazzi che cantano in playback ma piuttosto con contenuti pericolosi.

Insieme agli sketch più divertenti, infatti, su Musical.ly si nasconderebbero anche video a sfondo sessuale, incentrati sull'autolesionismo o, caso ancora più grave, con espliciti riferimenti al suicidio.

Per il momento gli stessi sviluppatori dell'app hanno dichiarato che verrà introdotta una nuova funzione: poiché non basta rimuovere gli hashtag potenzialmente pericolosi, verrà creata una sorta di finestra di aiuto, come nel caso di Instagram.

Come si legge sul sito di Musical.ly, gli ideatori dell'app ritengono molto importante che gli utenti si sentano a proprio agio in questa community e, per questo, hanno sviluppato regolamenti e strumenti per promuovere un ambiente positivo in tutta l'app, dando anche la possibilità di denunciare contenuti inappropriati all'interno dell'app stessa.

La prima regola per i genitori, però, deve essere comunque quella di monitorare sempre i contenuti con cui, specie i più piccoli, entrano in contatto.

Foto ANTONIO BALAGUER SOLER © 123RF.com


Musical.ly è pericoloso per i bambini?

Di per sé Musical.ly non è pericoloso per i bambini e gli adolescenti. L'importante, soprattutto se a usare l'app sono bambini molto piccoli, è che i genitori controllino i contenuti postati, i commenti ricevuti e quelli fatti così da evitare situazioni spiacevoli e potenzialmente traumatiche.

La rete è piena di bulli e il cyberbullismo è purtroppo una realtà anche su Musical.ly, così come su tutti i social network.

Moltre critiche mosse a Musical.ly, inoltre, riguardano lo spirito stesso che anima l'app: molti genitori la considerano, infatti, un'app pericolosa non solo per i contenuti e il rischio di cyberbullismo, ma perché capace di alimentare sentimenti di competizione e di esibizionismo difficili da gestire da parte dei più piccoli.


Cosa devono comportarsi i genitori quando i bambini usano musical.ly

E allora, qual è il comportamento che i genitori dovrebbero tenere quando i loro bambini cominciano a utilizzare Musical.ly?

Può sembrare scontato, ma innanzitutto è necessario accorgersi che lo stanno utilizzando: in un modo come il nostro, in cui app e social network nascono e muoiono molto velocemente, può essere difficile star dietro a tutti i tormentoni del momento, soprattutto se non sono rivolti al nostro target.

Non dimentichiamoci quindi di controllare costantemente lo smartphone dei nostri bambini, informiamoci e cerchiamo di tenerci aggiornati su novità e "app del momento".

In secondo luogo cerchiamo di far capire ai nostri bambini l'importanza di avere un profilo privato su Musical.ly: la loro attività sull'app, in questo modo, sarà maggiormente tutelata perché a vedere i loro video saranno solo gli "amici" a cui è stata concessa la possibilità di visualizzare il profilo.

Non da meno, poi, è la scelta del nickname: facciamo scegliere ai nostri bambini nomi di fantasia da utilizzare su Musical.ly, cosicché la possibilità di rintracciare il minore nella realtà sia ridotta.

L'ultimo consiglio è quello di partecipare alla vita dei nostri figli, anche quando si tratta di app e vita online: partecipare attivamente alla vita dei nostri bambini su Musical.ly ci permette di avvicinarci a loro, conoscendo di più il loro mondo, a volte molto distante dal nostro.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI