• Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    3011
    39xt21m
    Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    cucina-e-ricette

    Un dolce estremamente goloso, perfetto per colazione o per merenda: ecco la ricetta vegana dei plumcake alle mandorle, cacao e pere.

     

  • Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    3006
    vfwv21f
    Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    cucina-e-ricette

    Una ricetta vegana di origine mediorientale ma molto amata e diffusa anche in Occidente: ecco come preparare i falafel con una colorata variante della tradizionale salsa di ceci.

  • Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    3012
    s0ga21l
    Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    cucina-e-ricette

    Profumate, saporite, invitanti: le polpettine di lenticchie al sugo sono un piatto vegan che vale decisamente la pena provare. Ecco come prepararle!


  • Apri TV

titolo

  • Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    3011
    39xt21m
    Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    cucina-e-ricette

    Un dolce estremamente goloso, perfetto per colazione o per merenda: ecco la ricetta vegana dei plumcake alle mandorle, cacao e pere.

     

  • Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    3006
    vfwv21f
    Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    cucina-e-ricette

    Una ricetta vegana di origine mediorientale ma molto amata e diffusa anche in Occidente: ecco come preparare i falafel con una colorata variante della tradizionale salsa di ceci.

  • Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    3012
    s0ga21l
    Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    cucina-e-ricette

    Profumate, saporite, invitanti: le polpettine di lenticchie al sugo sono un piatto vegan che vale decisamente la pena provare. Ecco come prepararle!

Non lo riconosco più (dopo 7 anni insieme)

Quando E. lo ha conosciuto, il suo fidanzato sembrava l'uomo perfetto. Dopo tanti anni di relazione le cose sono però decisamente cambiate. Che fare?

Cara Maya,

sono fidanzata da 7 anni (tanti eh?) e all’inizio pensavo di aver trovato una persona simile a me. Introversa il giusto, gentile con tutti, molto premurosa nei miei confronti. Ultimamente, però, mi sono resa conto di quanto siamo diversi. Non vogliamo fare mai le stese cose e, alla fine, o non le facciamo o le facciamo da soli, finendo sempre per litigare. È possibile che le persone che si sono conosciute e piaciute 7 anni fa non esistano più? Perché mi sembra di avere a che fare con un uomo che non riconosco più, ormai. Siamo al capolinea?

Esterina

Cara Esterina,

l’amore è un po’ come una partita a carte. Puoi essere un bravo stratega, ma se ti capitano quelle sbagliate sarà molto difficile riuscire a vincere la giocata. All’inizio credevi di avere tra le mani un poker d’assi o una scala reale, e probabilmente era proprio così. Di puntate ne avrai fatte tante in questi sette anni, ma se senti qualcosa di diverso rispetto a prima è possibile che il gioco sia cambiato senza che tu te ne sia accorta.

Essere simili a qualcuno è forse il motivo per il quale ci avviciniamo a lui all’inizio, la vicinanza spesso ci fa sentire simili come due gocce d’acqua. Ma anche due gocce d’acqua sono diverse alla fine, sai? Cambiare non vuol dire perdere sé stessi o quello in cui si crede. L’evoluzione è alla base del progresso, in ogni ambito. Solo che quando si cambia a volte si procede in direzioni diverse. A velocità diverse. Con mezzi diversi: lui cammina a piedi, tu stai pilotando un jet e il capolinea lo hai visto prima tu.

Non posso dirti che questa è l’ultima fermata del vostro viaggio insieme, ma ti faccio una domanda: vuoi diventare la classica persona che fa le cose per dovere? Che va in vacanza nei posti che detesta, che pranza ogni domenica dai suoceri solo per compiacere l’altro? Insomma, se lui vuole andare al mare e a te piace solo la montagna, quanto credi sia giusto il compromesso in una vita che è solo una e con un tempo fatto di attimi che nessuno ci restituisce?

Quindi sì, le persone che esistevano 7 anni fa potrebbero essersi cambiate d’abito decine di volte negli anni, e continueranno a farlo. Se guardi la persona che hai accanto e non riesci più a trovare un motivo per restare, allora devi scendere alla tua fermata. Il biglietto lo hai già pagato.

Un giorno troverai un posto in cui restare e dal quale non avrai più voglia di andare via. Vedrai! ;)

Hai una domanda per Maya? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Foto: Martin Novak © 123RF.com

Maya risponde...

SEGUICI