Innamorata di un playboy ... Rischio o mollo?

Di uomini che appaiono e scompaiono a loro piacimento ce ne sono un'infinità e il rischio di perdere la testa è dietro l'angolo. Calma e sangue freddo: in qualche modo se ne esce.

Cara Maya,

da qualche tempo vivo una relazione un po’ particolare e non so più dove sbattere la testa. Ho bisogno di parlare con qualcuno che non sia emotivamente legato a me. Ne ho parlato con sorella e amiche, e la risposta è sempre la stessa: mollalo.
In realtà da mollare c’è poco, perché non stiamo insieme. Inizio col dirti che lui ha 8 anni più di me: io ne ho 21. Ci siamo conosciuti l’estate scorsa ed è stato subito “amore” per me. Conoscendomi, però, ero convinta si trattasse di un colpo di testa del momento, una cosa estiva, che sarebbe finita insieme alle giornate di sole. Invece no.

Il suo comportamento è impossibile da interpretare. I primi tempi mi chiamava ogni giorno, mi scriveva spesso dicendo di pensarmi. Tutto è cambiato alla fine dell’estate, quando siamo tornati alla vita “normale” nelle nostre rispettive città (distanti due ore di treno). Ha cambiato atteggiamento da un momento all’altro: non mi chiama più, quando ci sentiamo (raramente) è evasivo, non più parole dolci, non più “spensierati progetti”.

Io non gli ho chiesto impegni. Ci conosciamo poco: non ne voglio, né ne pretendo. Però mi piacerebbe vederlo ancora, conoscerlo meglio. È difficile spiegarlo, ma io so, sento, che per lui non era solo sesso. Ridevamo, scherzavamo, le nostre giornate passavano lisce, felici, fin troppo veloci.

Stanca, ultimamente gli ho dato una specie di ultimatum, dicendogli che se non ha più voglia di vedermi o di sentirmi (non ci vediamo da 4 mesi perché lui continua a rimandare), per me è meglio non sentirsi più. Lui al telefono è rimasto in silenzio, poi ha risposto a bassa voce: “Non voglio che finisca così”. E mi ha detto (guarda un po’) che la prossima settimana deve venire dalle mie parti, e vorrebbe vedermi. Ovviamente gli ho detto di sì.

So che ha altre storie e so che al 90% mi brucerò. Continuo però a restare attaccata con le unghie al restante 10%. Non credo a quello che dice, ma a come mi guarda, a come mi sorride. Meglio “mollare” col rischio di perdere qualcosa di bello o pazientare aumentando a dismisura il rischio di scottarmi? Come devo comportarmi con lui?

R. 

Cara compagna di sventure,

mi permetto di chiamarti così perché mi sono ritrovata anch’io sulla tua stessa barca, a navigare in cattive acque e senza timone né bussola a sostenermi. Quindi, se oggi posso essere il tuo timoniere, spero di riuscire a portarti il più velocemente possibile in territori più tranquilli.

Intanto inizio a remare insieme a te: gli anni che separano te e questo pirata da strapazzo non contano. Come hai avuto modo di toccare con mano e cuore dolorante, l’età non è affatto sinonimo di maturità. D’estate il sole fa battere la testa un po’ a tutti e certe pulsioni sembrano intensificarsi, ma se ti sei convinta del contrario nonostante la bella stagione sia finita da un po’, allora forse non è stata soltanto colpa dell’insolazione.

Detto questo, come tanti altri rappresentanti del suo stesso sesso, il tipo ha giocato a nascondino per un po’ fino a quando non gli hai detto che la partita non poteva più continuare con le sue regole. La tua mossa non è stata sbagliata, anzi: sei riuscita a farlo uscire allo scoperto in questo modo! Ma, per come si è comportato nei tuoi confronti, pare più un coniglio dalle mille tane che un orsetto in cerca di coccole. E non è detto che il comportamento che sta adottando con te non sia una tattica comune che utilizza anche con le altre donne che frequenta.

Dato che non sei alla ricerca di qualcosa di serio, sei ancora in tempo a lasciare nella tua testa i bei ricordi estivi che hai di lui. Rivederlo potrebbe farti stare meglio, ma è una sorta di palliativo, non una cura al suo modo di agire. Non ti stai bruciando affatto nel desiderare di stare ancora insieme a lui e sai che c’è? Anche se ti scotterai ancora una volta, la tua pelle capirà a cosa stare attenta la prossima e a quanti metri – o ore di treno – è meglio tenersi lontani.

Quindi, incontralo ancora, divertirti con lui, ritrova quella sintonia che vi aveva fatto stare così bene durante le vacanze estive. Ma, se una volta passato questo altro momento insieme (per quanto bello possa essere) lui ritorna nella sua tana a fare questo giochino per niente simpatico, lascia perdere.

Risali sulla barca, issa le vele e getta la rete in mare visto che hai solo voglia di “pescare”: qualcuno che ti desidera tanto quanto lo desideri tu arriverà. E questa volta… non si nasconderà.

Tua, Maya

Hai una domanda per Maya? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Foto: gpointstudio / 123RF Archivio Fotografico

 

Maya risponde...

SEGUICI