• Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    3011
    39xt21m
    Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    cucina-e-ricette

    Un dolce estremamente goloso, perfetto per colazione o per merenda: ecco la ricetta vegana dei plumcake alle mandorle, cacao e pere.

     

  • Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    3006
    vfwv21f
    Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    cucina-e-ricette

    Una ricetta vegana di origine mediorientale ma molto amata e diffusa anche in Occidente: ecco come preparare i falafel con una colorata variante della tradizionale salsa di ceci.

  • Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    3012
    s0ga21l
    Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    cucina-e-ricette

    Profumate, saporite, invitanti: le polpettine di lenticchie al sugo sono un piatto vegan che vale decisamente la pena provare. Ecco come prepararle!


  • Apri TV

titolo

  • Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    3011
    39xt21m
    Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    cucina-e-ricette

    Un dolce estremamente goloso, perfetto per colazione o per merenda: ecco la ricetta vegana dei plumcake alle mandorle, cacao e pere.

     

  • Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    3006
    vfwv21f
    Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    cucina-e-ricette

    Una ricetta vegana di origine mediorientale ma molto amata e diffusa anche in Occidente: ecco come preparare i falafel con una colorata variante della tradizionale salsa di ceci.

  • Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    3012
    s0ga21l
    Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    cucina-e-ricette

    Profumate, saporite, invitanti: le polpettine di lenticchie al sugo sono un piatto vegan che vale decisamente la pena provare. Ecco come prepararle!

Lei vuole lui, lui vuole me. Quindi?

Lei si è innamorata di lui, ma lui ci prova con l'amica di lei. Uscirne? Si può. Parola chiave? Sincerità.

Cara Maya,

mi sono ritrovata, senza volerlo, in una situazione molto scomoda, dalla quale non so bene come uscire. La mia migliore amica ha conosciuto un tipo in un locale. Un ragazzo intelligente e molto molto carino. Di quelli che ti capita di incontrare poche volte nella vita. Hanno iniziato a frequentarsi, ma non sono mai andati oltre. Lei mi ha detto più volte di essersi presa una grandissima cotta, ma di non avere il coraggio di confessarglielo perché ha paura di un rifiuto. Nel frattempo è successo che un giorno li ho beccati per strada per caso e me lo ha presentato. Lei mi ha invitata a restare, così ho trascorso un paio di ore in loro compagnia.

La sera stessa lui mi ha aggiunta su Facebook e ha iniziato a scrivermi. Sul momento non ho riflettuto più di tanto su quello che stava accedendo, poi però la situazione è diventata strana. Ha continuato a scrivermi tutti i giorni, sono passate settimane e mi sono resa conto che quando leggo il suo nome su Messenger mi fa un piacere immenso. Credo mi piaccia e di avere sbagliato a non raccontare niente alla mia amica che, ovviamente, è all’oscuro di tutto.

Mi ha detto che ultimamente lo sente di rado e, nel frattempo, lui mi ha chiesto di vederci una sera, magari a casa sua.
Sto prendendo tempo e mi sento molto in colpa. Cosa dovrei fare? Ha senso rovinare un’amicizia per un tipo che conosco da una manciata di settimane, anche se penso di provare qualcosa di molto profondo nei suoi confronti?
Banale aggiungere che alla mia amica tengo davvero: ci conosciamo dai tempi dell’asilo, ecco perché credo di aver già rovinato tutto anche se non ho ancora combinato niente.

Desperate girl

Cara ragazza disperata,

non hai motivo di annegare nello sconforto: come hai scritto tu stessa, non hai ancora combinato niente di irreparabile. In più, pure un cuore spezzato si ripara: c’è una pomata, che si chiama Tempo, che riesce a guarire ogni cosa. Consiglio sempre a tutte di tenerne un po’ in borsa, ché non fa mai male prenderne un po’. Non ci sono controindicazioni e la guarigione è sempre assicurata.

Prima di parlare della cura, però, esaminiamo questa ferita. Questa è la classica situazione che non ci andiamo a cercare, ma nella quale, in fondo, ci piace sguazzare perché provoca piacere. Un po’ come quando apriamo il barattolo di Nutella e cerchiamo di centellinare le microscopiche porzioni che ci concediamo con un minuscolo cucchiaino, e non ci rendiamo conto che 10 minuti dopo lo abbiamo quasi svuotato.

A proposito di Nutella, so che non vuoi finire a mangiarla sul divano mentre guardi una serie TV con messaggi profondi sull’amicizia e finisci il terzo pacchetto di fazzoletti. Ecco perché devi trovare un modo – sì, DEVI – per raccontare alla tua amica come sono andate le cose. Pensa se lo scoprisse per caso, leggendo una conversazione che dimentichi aperta mentre siete davanti al tuo PC. Quello non sarebbe un gran bel momento per te: possiamo inventarci quello che ci pare, ma quando un uomo si comporta male con noi tendiamo quasi sempre a dare la colpa all’altra donna. Un po’ come quando spendiamo troppo al supermercato perché abbiamo deciso volontariamente di iniziare una dieta gluten-free, senza zuccheri, senza calorie (e senza sapore) e diamo la colpa all’industria alimentare che ci bombarda la testa con la storia di un’alimentazione più sana e più equilibrata (e l’unica cosa che ci resta è più fame.)

Le liti tra amiche per lo stesso uomo esistono fin dai tempi dei tempi: il triangolo è sempre stata una figura spigolosa che in qualunque modo la metti alla fine ti punge. Dopo aver parlato con lei (non c’è modo di prevedere la sua reazione: ci rimarrà probabilmente un po’ male, ma potrebbe anche apprezzare il tuo desiderio di non volerla ferire), anche il terzo lato della figura che si è creata deve dare una spiegazione. Perché okay, sarà anche carino e carismatico per essere riuscito a far perdere la testa in poco tempo a entrambe, però qualche difetto mi pare ce l’abbia… E se avesse una terza macchina parcheggiata in garage? O un’intera autorimessa? Ne varrebbe davvero la pena?

Prova a organizzare una “sessione di stalking” con la tua amica: dopo aver scoperto se questo meccanico del cuore non nasconda qualche altra attività, cerca di capire quanto lui sia veramente importante per te. A quel punto, se il dardo dell’amore ha colpito te – mentre quella nella freccia della tua amica era solo marmellata – in qualche modo lei capirà. In caso contrario, il minimo che possiate fare insieme è rovinargli la macchina con una confezione di uova scadute ;)

Hai una domanda per Maya? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Foto: stokkete / 123RF Archivio Fotografico

 

Maya risponde...

SEGUICI