Cura

Come curare la dermatite causata dal sole e dalle piante (seconda parte)

Con l'arrivo della primavera aumenta il rischio dermatite. Ecco come riconoscerla

Con l'arrivo della primavera aumenta il rischio dermatite. Ecco come riconoscerla

Una dermatite particolare è causata, su persone predisposte, dall’azione combinata del contatto con una pianta e la successiva esposizione al sole. Vediamo come curare la dermatite causata dalle piante.


Si chiama fito-foto dermatite, ossia dermatite da vegetali (fito) e da luce (foto)


Può accadere che durante una passeggiata sull’erba, o quando ci si sdraia su di un prato, alcune piante (non urticanti) rilasciano sostanze sulla pelle nel momento in cui vengono toccate o schiacciate.


Se esposte al sole possono provocare forti irritazioni nel punto dove è rimasta traccia della sostanza.


Succede che i succhi rilasciati dalla foglia o dall’erba amplificano gli effetti infiammatori dei raggi ultravioletti della luce solare.


L’interazione tra piante e sole dà luogo a una dermatite le cui irritazioni insorgono sulla pelle solo dove le piante hanno lasciato i loro “succhi” con arrossamenti e bolle lineari (in caso di erba) o a forma di foglia, ecc.


E’ bene prestare attenzione perché questa dermatite tende a lasciare macchie scure al posto delle lesioni.

Come si cura la fito-foto dermatite?

  • Una volta scoperta questa sensibilità è necessario evitare il contatto con erba e simili.
  • Si può ricorrere all’uso di farmaci steroidi ed è necessario evitare l’esposizione al sole della parte interessata fino a completa guarigione.

Leggete anche la prima parte di questa guida per saperne di più sulla dermatite polimorfa solare