Orticaria da stress: sintomi, cause e rimedi naturali

Guida Guida

L’orticaria è un disturbo che si manifesta attraverso fastidiose eruzioni cutanee. Quella da stress può essere di natura psicosomatica e richia di peggiorare a causa di un’alimentazione inadeguata.

L’orticaria è un disturbo che si manifesta attraverso fastidiose eruzioni cutanee. Quella da stress può essere di natura psicosomatica e richia di peggiorare a causa di un’alimentazione inadeguata.
Ti potrebbero interessare

Da non confondere con l’angioedema, l'orticaria è una fastidiosa eruzione cutanea che si manifesta attraverso delle bolle sul corpo che si presentano come delle lesioni rosse e pruriginose. In forma acuta, questo disturbo ha una durata inferiore alle sei settimane, tuttavia può persistere più a lungo e diventare cronico.

Le cause scatenanti possono essere molteplici: reazioni allergiche, infezioni, punture di insetto, patologie particolari o stress. Spesso l’orticaria non necessita di trattamenti specifici, tuttavia se i sintomi tendono a perdurare nel tempo e non regrediscono, è bene consultare il proprio medico per individuare la cura più indicata.

Cos'è l'orticaria da stress 

Quando è una patologia dovuta allo stress, l’orticaria è di fatto un disturbo psicosomatico e la presenza dei ponfi pruriginosi è causata da un eccesso di istamina nell’organismo. Questo composto azotato, infatti, solitamente viene rilasciato in forma massiccia quando si viene a contatto con particolari sostanze che causano reazioni allergiche, ma questo può avvenire anche in presenza di forti situazioni di stress.

Tuttavia, esistono anche altre forme di orticaria come ad esempio quella da freddo.

Foto:  Tharakorn Arunothai - 123.RF

Orticaria da stress: cosa può provocarla

Gli eventi più comuni e frequenti associati a questa particolare forma di orticaria sono molteplici: lutti, conflitti, problemi finanziari, perdita del lavoro, gravi malattie, relazioni extraconiugali o rapporti tesi con i propri cari.

È bene tenere presente, però, che esistono anche delle situazioni di per sé positive che incidono negativamente sul disturbo. Ad esempio, andare in ferie, organizzare un matrimonio, impegnarsi per una promozione lavorativa, sono fonti (più o meno) indirette di stress.

Orticaria da stress: i cibi da evitare

Curare l’alimentazione può aiutare ad alleviare i sintomi associati all’orticaria. In presenza di eruzioni cutanee, quindi, è bene evitare cibi che contengono istamina, così da non aggravare ulteriormente il disturbo.

Va limitato, dunque, il consumo di alimenti fermentati (come i formaggi stagionati), bevande alcoliche, cioccolato, caffè, carni lavorate, insaccati e cibi a lunga conservazione.

Orticaria da stress: l'interpretazione psicosomatica

La pelle è un organo delicato: essa, infatti, delinea i confini del corpo sia in senso materiale che psicologico. Più o meno metaforicamente, è una sorta di barriera tra la persona e il mondo, tra la sfera intima/privata e quella pubblica.

Uno sfogo cutaneo, quindi, può essere interpretato anche come una manifestazione di disagio a carico del confine psicologico fra privato ed esterno, laddove tutto ciò che è “fuori” viene percepito inconsciamente come potenzialmente minaccioso, lesivo, invasivo, pericoloso o opprimente.

Foto apertura: milkos - 123.RF

Salute e benessere
SEGUICI