Cos'è l'angioedema e come curarlo

Guida Guida

L’angioedema è un rigonfiamento cutaneo che può comparire su varie parti del corpo. Generalmente si risolve spontaneamente in pochi giorni, ma se i sintomi perdurano è bene consultare il medico. 

L’angioedema è un rigonfiamento cutaneo che può comparire su varie parti del corpo. Generalmente si risolve spontaneamente in pochi giorni, ma se i sintomi perdurano è bene consultare il medico. 
Ti potrebbero interessare

L'angioedema è una particolare reazione infiammatoria cutanea che per molti aspetti è simile all'orticaria. A differenza di quest’ultima, però, non si presenta generalmente come un’eruzione cutanea, bensì come un particolare rigonfiamento della pelle, talvolta anche a livello della mucosa.

Sebbene i sintomi dell'angioedema possano interessare può parti del corpo, quasi sempre quest'infiammazione si manifesta su occhi, bocca, genitali, mani e piedi. Tuttavia, raramente può manifestarsi anche a carico delle vie respiratorie o della parte superiore dell’intestino.


Cos’è l’angioedema

L’angioedema è una forma improvvisa di gonfiore che si manifesta a livello cutaneo profondo. Spesso è causato da una reazione allergica: il corpo, infatti, libera un mediatore chimico (l’istamina) in risposta alla presenza di un allergene che determina il rigonfiamento.

Tuttavia, le cause scatenanti possono essere molteplici: punture d’insetti, reazione all’assunzione di determinati farmaci, polline, allergia a determinati alimenti o a particolari sostanze, esposizioni prolungate ad agenti fisici (come acqua, sole e calore).


Quali sono i sintomin dell'angioedema

Il sintomo più evidente è la comparsa di un edema cutaneo che può essere superficiale o profondo, spesso associato a dolore, arrossamento e prurito. Tuttavia, possono presentarsi anche reazioni a livello respiratorio o coliche addominali.

Per dare sollievo al prurito può essere utile applicare delle compresse fredde sulla pelle. Qualora i sintomi siano particolarmente invalidanti, il medico potrà eventualmente consigliare l’assunzione di antistaminici o farmaci corticosteroidi.

Tabella riassuntiva angioedema

Foto Sofia Vlasiuk © 123RF.com

Quanto dura l'angioedema?

Sebbene sia fastidiosa, la sintomatologia associata a questa reazione cutanea ha una durata breve (meno di una settimana) e non lascia cicatrici o segni evidenti nel tempo. Qualora il disturbo duri più a lungo è fondamentale rivolgersi al proprio medico di fiducia che, se lo riterrà opportuno, dirigerà il paziente verso uno specialista.


Come si cura l'angioedema?

Tendenzialmente l’angioedema non necessita di cure particolari, ma se la sintomatologia non regredisce spontaneamente dopo alcuni giorni o il fastidio diventa invalidante è bene consultare il proprio medico curante per individuare la terapia più indicata.

Tuttavia, se il gonfiore coinvolge la gola, la lingua, le vie respiratorie e l’intestino è bene consultare uno specialista per escludere la presenza di potenziali problematiche collaterali.

Foto di apertura Oleg Iandubaev © 123RF.com 

Salute e benessere
SEGUICI