Psiche

Come gestire la rabbia

Arrabbiarsi è una cosa comune, per molti, purtroppo anche quotidiana: ecco come arrabbiarsi di meno e gestire l'ira.

Arrabbiarsi è una cosa comune, per molti, purtroppo anche quotidiana: ecco come arrabbiarsi di meno e gestire l'ira.

L’ira è un sentimento che sperimentiamo quotidianamente durante la nostra vita, così come la gioia, l’amore o la tenerezza. Una rabbia incontrollata può diventare un sintomo serio di numerosi e gravi malattie.

Le persone si arrabbiano quando quello che accade non corrisponde a quanto avrebbero voluto. Alla base di un attacco di ira c’è la frustrazione che incrina l’immagine che abbiamo di noi stessi; fallimento, senso di inadeguatezza e insicurezza sono i fattori scatenanti.

Va detto che una giusta dose di rabbia è positiva: buttare fuori le tossine che ci avvelenano, invece di tenersi tutto dentro, serve per sentirsi meglio.

Reprimere la rabbia, infatti, può far scattare depressione, mal di testa e ulcera

I problemi sorgono quando la rabbia diventa una “malattia” creando difficoltà nei rapporti sociali (con famigliari, colleghi, amici)  e facendo sorgere problemi di salute, specie in chi soffre già di cuore o pressione alta.

L’ira può diventare addirittura patologica e se non si limita ad un unico episodio, può provocare aritmie cardiache e attacchi di cuore.

La rabbia provoca un rilascio maggiore di adrenalina che può risultare l’elemento scatenante dell’arresto cardiaco.

Ecco qualche consiglio per resistere all’ira preservando la nostra salute:

  • Fate un elenco di tutte le cose che vi fanno arrabbiare come, ad esempio, la maleducazione, il disordine, il parlare ad alta voce, ecc…
  • Ogni volta che una situazione provoca rabbia, provate a non pensare a voi stessi ma alle persone che scatenano questa ira: cercate di capire perché si comportano in quella maniera, quali sono le loro sofferenze, ecc…
  • Imparate a lasciar andare. Anche se è una capacità che si acquisisce con l’età, è bene mantenere la calma magari contando fino a cento ogni volta che vorreste mettervi ad urlare
  • Se durante una discussione sentite che l’ira monta sempre di più, chiedete una pausa o provate a cambiare argomento
  • Per prevenire la rabbia, si possono fare ogni giorno dei piccoli esercizi di streching o allungamento della colonna vertebrale per imparare a concentrarsi sul proprio respiro e sui battiti del cuore. A questo proposito leggete come scacciare la rabbia con il grounding

 

Photo Credit: © olly - Fotolia.com