Prevenzione

Occhi, al via la Settimana Mondiale del Glaucoma: le regole della prevenzione

Dal 12 al 18 marzo si celebra la Settimana Mondiale del Glaucoma. Scopri le regole della prevenzione! 

Dal 12 al 18 marzo si celebra la Settimana Mondiale del Glaucoma. Scopri le regole della prevenzione! 

Il glaucoma è un problema molto frequente. A ricordarlo alla vigilia della Settimana Mondiale del Glaucoma è l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità-IAPB Italia onlus, che riporta i dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità: nel mondo colpisce circa 55 milioni di persone.

In Italia sono 1 milione i pazienti con glaucoma. Sembra però che una persona su due non sappia di esserne affetta; il rischio è di accorgersene troppo tardi, quando la malattia ha già danneggiato significativamente il danno ottico.

Le conseguenze possono essere irreparabili: il campo visivo si restringe e nei casi più gravi si può perdere la vista.

Nel mondo 25 milioni di persone hanno perso del tutto o in parte la vista a causa del glaucoma

Una diagnosi precoce aiuta invece a curare il problema e a controllarlo nel tempo. E' questa la regola fondamentale su cui si deve basare la prevenzione: il glaucoma deve essere riconosciuto quando non dà ancora dei sintomi particolari.

In termini pratici ciò significa sottoporsi a controlli oculistici regolari. L'esame necessario è la tonometria e permette di misurare la pressione dell’occhio.

Nel glaucoma questa pressione aumenta e, a lungo andare, danneggia il nervo ottico e, per questo, il campo visivo si restringe.

Il problema può essere congenito e manifestarsi sin dai primi anni di vita oppure comparire improvvisamente. La forma più comune è però il glaucoma cronico, evolve molto lentamente e per molto tempo può non manifestarsi con sintomi o disturbi particolari, ma una diagnosi e un trattamento tempestivi aiutano a limitare le conseguenze per la vista.

La raccomandazione dell'IAPB è di iniziare a sottoporsi a controlli oculistici con misurazione della pressione oculare a partire dai 40 anni. I controlli devono essere più frequenti nel caso in cui si abbia un familiare con glaucoma, perché il rischio che sia ereditario è elevato. Inoltre è bene tenere conto che il rischio di glaucoma è più alto in caso di miopia elevata e di terapie prolungate a base di cortisonici.

Proprio in occasione della Settimana Mondiale del Glaucoma, in programma dal 12 al 18 marzo 2017, IAPB, in collaborazione con le Sezioni locali dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI) sarà presente in circa 90 città italiane con gazebo informativi, opuscoli, conferenze e check-up oculistici gratuiti durante i quali verrà effettuata la tonometria.

Testimonial d'eccezione sarà Ricky Tognazzi, protagonista di uno spot che vuole diffondere un importante messaggio: i danni del glaucoma si possono evitare grazie a una prevenzione mirata.

 La mappa completa delle iniziative è disponibile al sito www.iapb.it