Chi ha la pressione bassa può fare sport?

Domande Domande & Risposte

Chi soffre di ipotensione ha una pressione particolarmente bassa, con valori inferiori a 90/60 mm Hg. Questo fa sì che la persona possa avvertire una serie di disagi quali, ad esempio, giramenti di testa, lentezza di riflessi, spossatezza, debolezza, offuscamento della vista e stanchezza.

Il caldo, l’afa e le temperature particolarmente elevate rischiano di aggravare la sintomatologia. Una sudorazione importante, infatti, può causare disidratazione e, di conseguenza, un ulteriore calo della pressione.

Tuttavia, curando l’alimentazione e adottando accorgimenti e comportamenti adeguati, chi soffre di ipotensione può condurre una vita regolare, praticando anche attività fisica.

Sport e pressione bassa: cosa fare?

Un primo consiglio per chi vuole fare sport è quello di aumentare gradualmente il consumo quotidiano di liquidi, prediligendo l’acqua e le bevande ricche di sali minerali. Inoltre, è bene evita le ore più calde per andare a correre, camminare o per praticare attività all’aria aperta.

Alcuni alimenti possono essere considerati degli alleati naturali che favoriscono spontaneamente l’incremento della pressione arteriosa. Infatti, può essere sufficiente masticare una stecca di liquirizia pura, mangiare delle mandorle o sciogliere sotto la lingua una bustina di zucchero per avere dei benefici immediati.

In caso di necessità, inoltre, può essere utile chiedere consiglio al proprio medico o ad un farmacista di fiducia. In commercio, infatti, esistono degli integratori a base di magnesio e potassio che sono particolarmente indicati in caso di pressione bassa.

Tuttavia, anche la natura può venire in auto in tal senso. Questi minerali, infatti, sono presenti naturalmente anche in alcuni alimenti quali: albicocche, cacao fondente, patate, spinaci, banane, verdure a foglia verde e riso integrale.

Quando si pratica sport, infine, un ultimo accorgimento può essere quello di fermarsi di tanto in tanto in un luogo fresco per riposare. Qualora si avverta un mancamento, invece, è importante sdraiarsi, respirare lentamente e bere un po’ d'acqua. Tuttavia, se i sintomi non migliorano, è fondamentale chiamare aiuto.

Foto: yuris010 / 123RF Archivio Fotografico

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI