Corretta igiene intima: 6 importanti regole da seguire

Classifica Classifica

Una corretta igiene intima è importante per il benessere femminile. Ecco 6 regole da seguire per evitare fastidiose infezioni, ma anche bruciore e prurito.

Ti potrebbero interessare

Una corretta igiene intima è fondamentale per il benessere femminile, perché permette di evitare fastidiosi bruciori e pruriti vaginali, nonché possibili infezioni nelle zone intime.

A tal proposito, è importante prestare attenzione al ph del detergente intimo che si utilizza quotidianamente e alla frequenza dei lavaggi, perché delle cattive abitudini possono aggravare determinati problemi legati alle parti intime delle donne (come cattivo odore, secchezza vaginali o infezioni ricorrenti). Ecco, dunque, 6 importanti regole da seguire:

6- Evitare i deodoranti nelle zone intime

Foto: sofiazhuravets © 123RF.COM

Spray e deodoranti specifici per l’igiene intima talvolta possono causare arrossamenti o fastidiose allergie. Essi, infatti, non vanno a trattare il prurito intimo o gli eventuali cattivi odori, ma tendono solo a coprirli. Con il risultato di aggravare eventuali infezioni o patologie che solo un ginecologo può trattare adeguatamente.

5- Non lavarsi troppo frequentemente

Foto: lightfieldstudios  © 123RF.COM

Per evitare una possibile proliferazione batterica o l’alterazione del ph vaginale, una buona regola da seguire è quella di evitare lavaggi frequenti durante il giorno.
Un igiene eccessiva, infatti, può seccare od irritare la pelle di queste delicate zone del corpo.

4-Scegliere attentamente il detergente intimo

Foto: Diana Eller  © 123RF.COM

I saponi non sono tutti uguali: il miglior detergente intimo deve essere senza profumo, a pH neutro e formulato per rispettare l’acidità naturale della vagina.

Queste caratteristiche, infatti, permettono di rispettare la flora batterica e, quindi, la salute femminile.

3- Limitare le lavande vaginali

Foto: Tharakorn Arunothai © 123RF.COM

Le lavande vaginali permettono di pulire la vagina internamente e vengono utilizzare per eliminare eventuali residui del ciclo mestruali o possibili cattivi odori.

Se utilizzate frequentemente e in modo inopportuno, tuttavia, queste particolari irrigazioni possono favorire lo sviluppo lo sviluppo di micosi e di infezioni intime.

2- Utilizzare biancheria intima traspirante

Foto: Dragan Grkic  © 123RF.COM

Slip, mutande ed in generale tutta la biancheria intima deve essere cambiata ogni giorno e deve essere lavata ad una temperatura elevata.

Via libera, inoltre, a fibre naturali e tessuti traspiranti come il cotone, mentre è bene limitare l’utilizzo dei materiali sintetici che favoriscono la proliferazione delle micosi.

1-Non dimenticare le visite ginecologiche

Foto: belchonock © 123RF.COM

Almeno una volta all’anno è buona norma fare una visita specifica dal ginecologo. Dei controlli periodici, infatti, permettono di prevenire (o individuare tempestivamente) eventuali infezioni. 

Foto apertura: Olena Kachmar © 123RF.COM

Salute e benessere
SEGUICI