Come riconoscere sintomi e segnali della disidratazione

Guida Guida

La disidratazione deve essere combattuta per proteggere la salute. Ecco quali sono i sintomi che fanno capire quando è ora di correre ai ripari.

La disidratazione deve essere combattuta per proteggere la salute. Ecco quali sono i sintomi che fanno capire quando è ora di correre ai ripari.
Ti potrebbero interessare

La disidratazione può rappresentare una seria minaccia per la salute.

Quando l'organismo perde più fluidi di quanti ne assume il rischio di colpo di calore è dietro l'angolo

I problemi che ne possono derivare possono però essere anche altri.

Mano a mano che la disidratazione diventa maggiore si può infatti andare incontro a gravi complicazioni.

Fra quelle più serie sono inclusi l'edema cerebrale, le convulsioni, lo shock ipovolemico (una situazione in cui il volume del sangue è talmente basso da far crollare la pressione e i livelli di ossigeno nell'organismo), lo scompenso renale e il coma, fino ad arrivare, nell'ipotesi peggiore, al decesso.

Perdere fluidi è però inevitabile. Lo facciamo ad esempio respirando, ma anche sudando e attraverso urine e feci.

D'altra parte è possibile far fronte a queste perdite con cibi e bevande.

Come accorgersi quando non sono adeguatamente compensate?

Ecco i principali sintomi e segnali della disidratazione negli adulti

  • Aumento della sete
  • Secchezza delle fauci
  • Lingua gonfia
  • Debolezza
  • Capogiri
  • Palpitazioni
  • Confusione
  • Svenimenti
  • Indolenza
  • Riduzione della sudorazione
  • Diminuzione della produzione di urine
  • Urine dal colore intenso, ambrato

Questi sintomi possono essere più o meno gravi. In generale è consigliabile rivolgersi a un medico quando si aggravano e se sono associati a febbre superiore ai 38 °C, diarrea che persiste da più di 2 giorni e perdita di peso.

E' invece bene andare subito al pronto soccorso in caso di febbre superiore ai 39 °C, stato confusionale, letargia, convulsioni, difficoltà respiratorie, dolori toracici o addominali, svenimenti e se non si fa pipì da ormai 12 ore.


Foto: © Maridav – Fotolia.com
Fonte: WebMD; Mayo Clinic 

L'importanza di bere abbastanza

 Le possibili complicazioni della disidratazione evidenziano quanto sia importante bere abbastanza nell'arco della giornata. Secondo gli esperti il minimo indispensabile corrisponde a 6-8 bicchieri di acqua al giorno.

Salute e benessere
SEGUICI