Prevenzione

Peli incarniti: cause, sintomi e rimedi

I peli incarniti sono peli che crescono sottopelle, particolarmente fastidiosi e dolorosi. Scopriamo perché si formano, come riconoscerli e come eliminarli.
 

I peli incarniti sono peli che crescono sottopelle, particolarmente fastidiosi e dolorosi. Scopriamo perché si formano, come riconoscerli e come eliminarli.
 

I peli incarniti sono dei peli che crescono sottopelle, particolarmente fastidiosi e dolorosi. Possono colpire adolescenti e adulti, ma di solito sono più frequenti nelle donne che utilizzano vari metodi depilatori (come ad esempio ceretta, crema o rasoio) che possono favorire la comparsa di un pelo incarnito all'inguine.

In presenza di questo inestetismo la pelle si arrossa, tende ad irritarsi ed è bene tenere presente che anche gli uomini possono soffrire del medesimo disturbo: i peli incarniti nella barba, infatti, possono comparire principalmente nella zona del collo. 

Cosa sono i peli incarniti 

I peli incarniti sono dei peli sottopelle che, anziché svilupparsi verso l'esterno, crescono perlopiù all'indietro o lateralmente rimanendo intrappolati sottopelle. 

Questo tipo di peli causa arrossamento cutaneo, fastidio, dolore e di solito si presenta con maggior frequenza nelle aree cutanee sottoposte a maggior sfregamento, rasatura o epilazione.

Quali sono le cause? 

I peli incarniti possono formarsi quando si utilizzano metodi depilatori particolarmente aggressivi che tendono ad irritare la pelle, creando micro lesioni che possono infettarsi. 

Tuttavia, questo problema può essere una diretta conseguenza di un’eccessiva pressione esercitata sulla pelle o può derivare dall’uso di creme comedogene. Infine, in alcuni casi i peli non riescono a fuoriuscire sullo strato superficiale dell’epidermide a causa di un’ostruzione. 

I sintomi e le complicazioni 

Tra i principali sintomi dei peli incarniti figurano prurito, bruciore e spesso dolore. Inoltre, nei casi più importanti, in presenza di un pelo incarnito infetto possono comparire anche papule, pustole, cisti, brufoli e foruncoli.

Tra le possibili complicanze, inoltre, figura anche un’infezione dei follicoli piliferi che prende il nome di follicolite.

Come eliminare un pelo incarnito all'inguine o sulle gambe

Esistono vari rimedi naturali che permettono di eliminare i peli incarniti. Il metodo più semplice è quello di rimuovere il pelo manualmente, utilizzando una pinzetta disinfettata per estrarlo. Tuttavia, in molti casi può essere utile anche fare uno scrub per peli incarniti così da eliminare dalla pelle anche cellule morte ed impurità.

Via libera anche ad una soluzione di acqua e sale: quest’ultimo, infatti, ha proprietà lenitive e antinfiammatorie ed è un vero toccasana per decongestionare naturalmente l’epidermide. Senza dimenticare che anche lo zucchero e il guanto di crine sono preziosi alleati in tal senso.

Tuttavia, in presenza di infezioni o pus è sempre bene rivolgersi al proprio medico di fiducia per un parere professionale qualificato.

Foto apertura: KAZUMA SEKI - 123RF