Cosa fare per la pancia molle

Guida Guida

I saliscendi del peso possono causare la perdita di elasticità dell'addome. Cosa fare per la pancia "molle"? Ecco alcuni consigli per ridare tono ai muscoli addominali

Si chiama effetto "tiramolla" e i saliscendi del peso, spesso, ne sono la causa. La pancia quando cambia di volume si tende e si rilascia come un elastico che rischia di non tenere. Come preservare l'elasticità cutanea e non avere la pancia molle? Ecco alcuni consigli.

La regola di base è quella di evitare, appunto, i saliscendi del peso. E' importante non calare in fretta ma scegliere regimi equilibrati che permettano di dimagrire in modo armonioso

  • Consumare molte proteine contenute nella carne,nel pesce, nelle uova, nei latticini, nei legumi. Le proteine, infatti, sostengono i tessuti e tonificano i muscoli addominali
  • Durante una dieta o nel caso di pelle poco tonica, si può ricorrere ad integratori (su consiglio del medico) di carnosina; questa associa due aminoacidi, l'alanina e l'istidina, che aiutano a rinforzare le fibre elastiche

Per rinforzare la pelle e renderla più tonica:

  • via libera a proteine e Omega3che rinforzano l'epidermide e sostengono le strutture cutanee. Sono contenute, ad esempio,nel pesce azzurro: sgonbri, sardine. Leggete anche la guida come mangiare sano: il pesce.
  • Applicare la crema tonificante con movimenti veloci e intensi; alternate le due mani per tracciare semicerchi da un fianco all'altro, sotto l'ombelico.
  • Un trattamento rassodante naturale: aggiungere all'olio vegetale tre gocce di oli essenziali agrumati, coprire per alcuni minuti con foglie di cavolo o verza (ricchi di sali minerali) e poi massaggiare l'addome.
  • Gravidanze, diete dimagranti importanti, possono lasciare la pelle dell'addome molto allentata al punto di voler ricorrere al bisturi con l'addominoplastica. Ma in che cosa consiste?

Con questa operazione chirurgica si esegue uno scollamento della cute dalla zona pubica allo sterno, eliminando la pelle in eccesso e smagliature vistose, riposizionando l'ombelico e mettendo in tensione i muscoli rilassati.

L'operazione comporta delle incisioni sopra la linea pubica e intorno all'ombelico. E' un intervento che richiede circa 4 ore di anestesia totale, un ricovero di due o tre giorni.

Dopo l'operazione va indossata per un mese una guaina elastica ed evitate le attività sportive.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI