Cos'è l'olio essenziale di ravintsara: tutte le proprietà benefiche

Guida Guida

L’olio essenziale di ravintsara ha proprietà antivirali e antibatteriche. Ideale per contrastare raffreddore ed influenza, può essere utilizzato in molti modi differenti.

L’olio essenziale di ravintsara ha proprietà antivirali e antibatteriche. Ideale per contrastare raffreddore ed influenza, può essere utilizzato in molti modi differenti.
Ti potrebbero interessare

L’olio essenziale di ravintsara è un vero toccasana per l’organismo, prezioso alleato per difendersi naturalmente da virus e batteri. Poco conosciuto rispetto ad altri oli essenziali (come ad esempio il tea tree oil), questo prodotto ha spiccate proprietà antivirali, è un anticellulite ed aiuta a rafforzare anche il sistema immunitario.

Cos'è l'olio essenziale di ravintsara 

Il Ravintsara (il cui nome botanico è cinnamomum camphora) è un albero che appartiene alla famiglia delle Lauraceae. La sua corteccia è rossastra, le forma delle foglie ricorda quella dell’alloro ed è tipico del Madagascar.

Da questa pianta si ricava un olio essenziale noto fin dall’antichità per il suo potere curativo.

È, infatti, uno dei migliori oli antibatterici, ampiamente utilizzato per purificare e disinfettare sia l’organismo che l’ambiente.

Le proprietà benefiche dell'olio essenziale di ravintsara 

Le sue proprietà benefiche sono tantissime: aiuta a combattere raffreddore ed herpes ed è un tonico naturale per i nervi e i dolori nevralgici. Inoltre, è particolarmente apprezzato per contrastare i segni della cellulite, può essere somministrato a giovani ed anziani e dona tono ed energia.

Proprietà antivirali ed antibatteriche 

L’olio di ravintsara è un potente antivirale che può essere utilizzato in caso di mononucleosi e herpes, ideale tra l’altro anche contro il raffreddore e l’influenza. E non è tutto: aiuta in caso di infezioni di tipo batterico a carico di bronchi, gola e orecchie e può essere diffuso nell’ambiente per purificare e disinfettare l’aria.

Rafforza il sistema immunitario 

Quest’olio essenziale aumenta la sintesi dei globuli bianchi, a beneficio del sistema immunitario. Inoltre, è consigliato anche in caso di bronchite per le sue proprietà espettoranti. Essendo un ottimo tonico aiuta a combattere stress e stanchezza psicofisica, donando vigore ed energia all’organismo.

Gli usi cosmetici 

L’essenza di ravintsara ad uso cosmetico è consigliata se si soffre di pelle impura, grassa e acne. Le sue proprietà disinfettanti ed astringenti, infatti, la rendono indicata per purificare la cute. In aromaterapia, infine, quest’olio essenziale è utilizzato per drenare i liquidi e per contrastare la pelle a buccia di arancia.

Quando non usare l'olio essenziale di ravintsara: le controindicazioni 

 

Foto: Katarzyna Białasiewicz-123.RF

Le controindicazioni di quest’olio essenziale sono minime, perché tendenzialmente non risulta particolarmente irritante. Tuttavia, ne viene sconsigliata l’assunzione durante la gravidanza, se si soffre di epilessia o asma e in caso di reazione allergica. Inoltre, non deve essere utilizzato da bambini piccoli o da soggetti con determinate patologie pregresse.

Come usare l’olio essenziale di ravintsara 

Quest’olio essenziale può essere inalato, ma anche diffuso nell’ambiente o utilizzato per fare dei suffumigi, bagni e frizioni.

Diffusioni e inalazioni

Diffondere l’olio essenziale nell’ambiente è utile per prevenire raffreddore ed influenza: per disinfettare l’ambiente, dunque, è sufficiente utilizzarne una goccia per ogni metro. Inalare qualche goccia di prodotto (anche tramite un fazzoletto), inoltre, è un ottimo rimedio in caso di sindromi da raffreddamento e rinite allergica.

Suffumigi e bagni

Per fare dei suffumigi si deve utilizzare una pentola di acqua bollente, meglio se con un cucchiaio di bicarbonato. Prima di procedere con l’inalazione, quindi, è sufficiente aggiungere 2-3 gocce di olio essenziale per ottenere un beneficio immediato. Un bagno aromatico è l’ideale per combattere stanchezza e fatica, mentre fare delle frizioni sotto i piedi o un massaggio in tutto il corpo con qualche goccia di olio essenziale facilita il drenaggio dei liquidi e migliora la respirazione.

Foto apertura:madeleinesteinbach-123.RF

Salute e benessere
SEGUICI