Come gestire l’alimentazione di cani e gatti in viaggio

Guida Guida

I viaggi sono uno stress per cani e gatti. Scopri come ridurre lo stress da viaggio gestendo al meglio la loro alimentazione.

Le vacanze sono riposanti per molti aspetti, ma per tanti altri risultano decisamente stressanti.

Viaggiare è molto più stressanti per cani e gatti

I preparativi, il viaggio per raggiungere la meta, il cambiamento di ambiente e clima,… sono tutti fattori a cui l’organismo deve adattarsi. E questo può essere accettabile per noi, che sappiamo cosa sta accadendo e che alla fine ci riposeremo e ci divertiremo molto. Non si può dire altrettanto invece per gli animali che verranno con noi.

È ovvio che cani e gatti saranno felici di stare con la loro famiglia, ma si troveranno spaesati a perdere tutti i loro riferimenti soliti, senza sapere nemmeno cosa sta succedendo.

Mantenere le abitudini di cani e gatti anche in vacanza li aiuta a superare lo stress

Per ridurre al minimo lo stress da vacanza in cani e gatti dobbiamo mantenere il più possibile le loro abitudini. Giochi, cucce, orario dei pasti e delle uscite, tipo di alimentazione dovranno essere quelli di casa per rappresentare degli elementi di continuità e prevedibilità che danno sicurezza ai nostri animali in un momento in cui non ne hanno più molta.

Tuttavia, se si comincia bene si è a metà dell'opera, come si suol dire. Vediamo quindi come gestire l’alimentazione di cani e gatti fin dalla partenza.

Si comincia prima di partire

  1. Per non modificare troppo le loro abitudini in fatto di alimentazione, è preferibile continuare a dargli l’alimento di sempre. Fate scorta dei suoi alimenti abituali prima di partire.
  2. L’ideale sarebbe portarne una quantità sufficiente a coprire l’intero periodo delle ferie. Ma se avete problemi di spazio perché non viaggiate con mezzo vostro, portatene almeno un po’ da mischiare all’inizio con quel che troverete per fare un passaggio più graduale al nuovo alimento, e avere così meno rischi di rifiuto totale del cibo o di problemi intestinali.
  3. Non date da mangiare all’animale prima della partenza. Qualche ora di digiuno non lo debiliterà di certo. In compenso eviterete di farlo stare male sul mezzo.
  4. Attenzione anche all’acqua. All’animale dovrà essere garantita sempre acqua fresca e pulita. Durante il viaggio portatevi una scorta di acqua anche per lui e fate diverse soste per farlo bere, se non potete lasciargliene a disposizione.
  5. Se il viaggio è lungo e vi fermate a mangiare ricordate che loro devono evitare. Se proprio volete dargli qualcosa preferite qualcosa di fresco che si sciolga in bocca senza restare nello stomaco, come un piccolo ghiacciolo o sorbetto fatto apposta per lui e conservato nei contenitori termici, piuttosto che i nostri ghiaccioli o gelati (foto).

Nella prossima guida vederemo invece come gestire l'alimentazione una volta arrivati.

Photo credits © Syda Productions - Fotolia.com

Vacanza che stress

La vacanza rappresenta un cambio di abitudini che genera stress. Senza soprassedere troppo sulle regole, cercate di avere sempre molto rispetto e cura per il vostro animale. Siate pazienti e ricordate che se lo avete portato è perché volevate passare del tempo libero con lui.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI