Come spazzolare i denti

Video Video
Come si usa lo spazzolino? Scopri come avere un sorriso sano e splendente utilizzando la corretta tecnica di spazzolamento dei denti: rimuovi la placca batterica ed eviti traumi alla gengiva. 

A domanda... risposta

Quando e come va usato lo spazzolino denti?
Lo spazzolino va usato regolarmente dopo i pasti per rimuovere residui di cibo e placca batterica che si depositano sulla superficie di denti e gengive.
La tecnica di spazzolamento dovrà tenere conto dell'età del paziente, dell'abilità di ciascuno e della situazione paradontale.
L'igienista dentale saprà consigliare la tecnica di spazzolamento più adatta a ciascuno.

Qual è il metodo più corretto per spazzolare i denti?
La tecnica migliore è quella che permette di rimuovere la maggior quantità di batteri senza arrecare alcun danno ai tessuti.
Sono da evitare spazzolamenti in orizzontale e in verticale che creano traumi continui che portano a fenomeni di ipersensibilità dentinale con usura dei denti e ritiro gengivale: il paziente sentirà quindi male con i cibi troppo caldi o troppo freddi o durante lo spazzolamento.

Come si spazzolano i denti?
I denti vanno spazzolati a bocca leggermente aperta, le guance devono essere rilassate il più possibile in modo da essere spostate per raggiungere meglio le zone posteriori, è importante spazzolare dietro l'ultimo dente.
Lo spazzolamento inizia con uno strofinamento energico nel senso orizzontale delle superfici masticanti, anche per distribuire meglio il dentifricio, e poi si passa alla pulizia della parte esterna dei denti, la testina dello spazzolino viene posizionata in senso orizzontale con le setole lungo il bordo gengivale.
Si esegue una leggera pressione per inserirle meglio negli spazi interdentali e si ruota partendo dalla gengiva e andando verso la parte coronale del dente, si ripete il movimento 4 o 5 volte per ogni zona, partendo dalla parte posteriore arrivando fino al cento della bocca per tutti e quattro i settori. Dopodiché si passa alla pulizia della parte interna della bocca, si posiziona lo spazzolino allo stesso modo e si esegue lo stesso movimento, tranne nella parte anteriore dove lo spazzolino viene posto in posizione verticale. Si passa poi alla pulizia della lingua con movimenti più delicati.

Come fare a pulire bene le zone posteriori della bocca?
Alcuni pazienti hanno difficoltà a raggiungere le zone posteriori della bocca perchè viene loro stimolato il senso del vomito, in questo caso può essere utile utilizzare spazzolini con testine più piccole e sputare la schiuma del dentifricio per evitare che questa si accumuli nella parte posteriore della bocca. Possiamo consigliare anche spazzolini monociuffo che essendo più piccoli permettono di raggiungere meglio le zone posteriori e vengono utilizzati anche in caso di affollamento.

Come si usa lo spazzolino elettrico?
Per quanto riguarda lo spazzolino elettrico la tecnica da utilizzarsi prevede la posizione della testina con le setole perpendicolari con la superficie del dente ponendole anche un poco lungo il bordo gengivale. Si esegue una leggera pressione facendo una piccola vibrazione in modo da inserire le setole meglio negli spazi interdentali, ci si sofferma qualche secondo su ogni dente e ci si sposta pulendo un dente alla volta.
Si esegue la pulizia nella parte esterna della bocca e nella parte interna.

CREDITS

Autore
Giulana Bontà, igienista dentale

Regia
Valentina Mele

Camera
Claudio Lucca e Valeria Spera

Montaggio
Valentina Mele
Patrick Caldelari

Esperto
Giulana Bontà, igienista dentale

Si ringrazia
l'AIDI, associazione igienisti dentali italiani
www.aiditalia.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI