Attrazione fisica: tutte le regole del desiderio

Guida Guida

Quali sono i motivi per i quali proviamo attrazione fisica nei confronti di qualcuno? Come funziona la legge dell’attrazione.  

Quali sono i motivi per i quali proviamo attrazione fisica nei confronti di qualcuno? Come funziona la legge dell’attrazione.  
Ti potrebbero interessare

Quante volte vi è capitato di provare un’attrazione fortissima e incontrollata nei confronti di qualcuno? Sarebbe bello prendere in prestito la frase sull’attrazione di Goethe che recita “ogni attrazione è reciproca”, ma abbiamo imparato sulla nostra pelle che non sempre è così. Ad ogni modo, quando si verifica da entrambi i lati, riuscire a resistere è praticamente impossibile. Una forte attrazione non è necessariamente di tipo fisico: due persone possono infatti provare anche un’attrazione mentale che li lega l’uno all’altro in modi difficili da interpretare. Da cosa nasce l’attrazione fra due persone e qual è la differenza fra attrazione e amore?

Come nasce l'attrazione sessuale? 

Il termine attrazione deriva dal latino attractio, il quale indica l’azione di attirare qualcosa verso di sé. L’attrazione di tipo sessuale nasce in genere da un fattore di tipo fisico, soprattutto nell’uomo che è un animale sostanzialmente visivo. Questo principio non è valido nel caso dei demisessuali, per i quali l’attrazione sessuale scaturisce solo dopo che si è creata una connessione di tipo mentale. Quando conosciamo qualcuno, la prima impressione che ci facciamo deriva fondamentalmente dai suoi tratti fisici che il nostro cervello è in grado di elaborare in meno di due secondi, portandoci ad attribuire in modo inconsapevole un giudizio estetico.

L'attrazione fisica 

Capelli, carnagione e vestiti sono i primi 3 elementi che ci attraggono in un altro, senza che ce ne rendiamo conto. Un altro fattore che ha un impatto importante nel far nascere l’attrazione fisica nei confronti di qualcun altro è il suo profumo: l’odore della pelle dell’altro ha un forte peso nel modo in cui ne siamo sedotti. Da un punto di vista chimico, l’attrazione sessuale è favorita dai feromoni rilasciati dalle donne durante l’ovulazione, che stimolano la produzione di testosterone nell’uomo.

L'attrazione mentale 

L’attrazione non è meramente un fattore fisico che dipende da canoni estetici e dalla bellezza di chi abbiamo di fronte: una persona può risultare irresistibile ai nostri occhi perché ci sono tratti del suo carattere e della sua personalità che troviamo affascinanti e che portano a creare una connessione mentale la quale, in genere, sopravvive al trascorrere del tempo molto più di quella carnale.

Amore e attrazione: sono la stessa cosa? 

L’attrazione è, di solito, la fase che precede l’amore: ciò non significa che se siamo attratti da qualcuno ci innamoreremo sicuramente di lui. Amore e attrazione non viaggiano quasi mai di pari passo, ma soprattutto sono molto soggettivi: ciò significa che quando due persone si frequentano, uno dei due potrebbe passare alla fase dell’innamoramento quando l’altro è ancora in uno stato di mera attrazione, fisica o mentale che sia.

via GIPHY

I segnali dell'attrazione: come interpretarli

Quando si è fortemente attratti da qualcuno, si crea una sorta di dipendenza nei suoi confronti. Diventa il proprio focus, la persona con la quale vorremo avere a che fare sempre. Il magnetismo che esercita su di noi può essere, come ribadito, di tipo cerebrale, fisico o coinvolgere entrambe le sfere. Quando si prova attrazione verso qualcuno, lo si guarda in genere dritto negli occhi. Tra i segnali tipicamente femminili, ci sono poi:

  • il fatto di inclinare la testa di lato in modo da scoprire il collo;
  • accarezzarsi il mento o il collo mentre si parla;
  • mordersi le labbra;
  • toccarsi i capelli;
  • cercare il contatto fisico.

Foto apertura: gstockstudio-123RF

SEGUICI