Vita da groupie: chi sono le più famose della storia del rock

Notizia Notizia

Cosa vuol dire il termine groupie e quali sono i nomi di quelle indimenticabili. 

Ti potrebbero interessare

Fate l'amore, non fate la guerra” è una di quelle frasi che ci fa fare subito un viaggio nel tempo: ci catapulta all'improvviso tra la fine degli anni '60 e gli inizi degli anni '70, gli anni delle rivoluzioni studentesche, degli hippy, di Woodstock, delle prime lotte per l'emancipazione femminile. È in questo contesto che nasce il caro, vecchio motto “sesso, droga e rock'n'roll” ed è proprio questo il periodo in cui, in ambito musicale, si sviluppa la figura della groupie.

Avrete sicuramente sentito questo termine chissà quante volte, ma sapreste elencare chi sono state le protagoniste femminili della musica rock? Abbiamo raccolto i nomi di alcune groupie che è impossibile dimenticare per il ruolo che hanno avuto accanto alle più rinomate icone rock del pianeta.

Cos'è (o chi è) una groupie? Significato del termine 

Da un lato c'erano artisti del calibro di John Lennon, Jimi Hendrix, Jim Morrison, che con la loro musica, ma soprattutto con la loro personalità fuori dalle righe sono rimasti pilastri incrollabili per intere generazioni.

Dall'altro ci sono loro, le groupie, ovvero le ragazze che seguivano le rockstar durante tutti i loro tour e concerti, che ne ereditavano lo stile di vita, iniziando a diventarne parte attiva in modo sempre più totale. Le groupie diventavano spesso le compagne ufficiali di cantanti e musicisti, le loro mogli, le madri dei loro figli; altre restavano semplicemente le loro amanti, le fan più agguerrite, le amiche più sincere.

Il termine groupie deriva dalla parola group ed è stato spesso caricato di un'accezione negativa: le groupie erano molto spesso ragazze giovanissime, a volte anche minorenni, che vivevano senza regole, abusando di alcol e droghe, e passando da una relazione sessuale a un'altra all'insegna della tanto sbandierata libertà sessuale femminile. Furono proprio quelli gli anni in cui si arrivò finalmente alla legge sul divorzio e, successivamente, alla legge sull'aborto, segno di un cambiamento reale che dalle lotte sociali si trasformava pian piano in rivoluzione legislativa.

Le groupie più famose di sempre 

Le groupie sono state le figlie legittime del loro tempo, quello che ha plasmato gli ideali di libertà ed emancipazione in atti di ribellione, nell'andare contro corrente, negli eccessi. Alcune groupie si sono legate sentimentalmente al musicista che le aveva stregate, altre sono diventate a loro volta una fonte di ispirazione e una colonna portante nella vita delle rockstar, altre ancora ne hanno solo respirato le contraddizioni, facendole diventare il proprio marchio di fabbrica.

Ecco i nomi di alcune groupie che sono passate alla storia, non come mera ombra dell'uomo al quale si sono legate, ma come donne di valore che hanno influenzato in qualche modo l'esistenza dei loro compagni.

>>LEGGI ANCHE: "Canzoni d'amore: 10 brani per dire 'ti amo' a ritmo rock"

Pamela Des Barres

Aveva appena 16 anni quando iniziò a frequentare i backstage dei concerti rock di star come Mick Jagger, Jimmy Page, Keith Moon e Jim Morrison, solo per citarne alcuni, con i quali ebbe anche delle relazioni più o meno lunghe.

Pamela divenne grande amica di Frank Zappa al punto che fu anche la babysitter dei suoi figli. La sua esperienza da groupie fu anche contrassegnata dalla sua band al femminile, le GTOs (Girl Together Outrageously), che fondò proprio grazie al sostegno di Frank Zappa.

Pamela è stata anche autrice di libri dedicati all'universo delle groupie, tra i quali ci sono Sto con la band (1987), Take another little piece of my heart, a groupie grows up (1993), Rock Bottom: Dark Moments in Music Babylon (2005) e Let's spend the night together (2007).

Yoko Ono

La moglie dello storico membro dei Beatles, morto assassinato nel 1970, proprio davanti ai suoi occhi, non ha bisogno di presentazioni. Sono tante le persone che non l'hanno apprezzata e in molti la considerano come la vera motivazione dello scioglimento della band britannica.

I due si sposarono nel 1969: memorabile l'aneddoto durante il quale la coppia convocò la stampa annunciando un Bed-In per la pace, nella loro suite nuziale nell'hotel Hilton di Amsterdam. I giornalisti erano convinti che i due avrebbero fatto sesso in pubblico, ma John e Yoko volevano solo parlare della pace nel mondo. Dal loro letto. In pigiama.

Cynthia Plaster Caster

Cynthia è stata una groupie passata alla storia per aver realizzato i calchi in gesso dei genitali di alcune rockstar, come Jimi Hendrix, Frank Zappa, Noel Redding. I Kiss le hanno dedicato la canzone Plaster Caster, mentre Caparezza l'ha citata nel brano La rivoluzione del sessintutto, contenuta nell'album Le dimensioni del mio caos.

Nancy Spungen

Nancy Spungen e Sid Vicious vengono ricordati come la coppia maledetta del rock. L'interesse iniziale di Nancy era nei confronti di Jhonny Rotten, il contante dei Sex Pistols, che però non ricambiò. La ragazza allora decise di puntare su Sid, il bassista della band. Nancy fu assassinata, a soli 20 anni, con una coltellata all'addome.

Sid inizialmente negò un suo coinvolgimento, ma poi confessò di essere stato il responsabile dell'omicidio della donna. Fu incarcerato, ma poi rilasciato su cauzione: morì nel 1979, dopo aver assunto diverse dosi di eroina, prima che il processo contro di lui potesse avere luogo.

Courtney Love

Courtney Love, che è anche leader del gruppo rock The Hole, è stata la moglie di Kurt Cobain, con il quale iniziò una relazione nel 1990 e si sposò nel 1992. Il loro matrimonio durò soltanto due anni: pochi mesi dopo il loro secondo anniversario, il corpo di Kurt fu trovato morto. Il leader dei Nirvana si era tolto la vita con un colpo di fucile.

Foto apertura: piotrkt-123RF

SEGUICI