Sapiosessuale: quando l'intelligenza è alla base dell'attrazione fisica

Notizia Notizia

"Parlami della tua collezione di libri e poi facciamo l'amore", ovvero: cosa vuol dire la parola sapiosessuale e perché alcune persone lo sono.

L’attrazione sessuale nei confronti di un’altra persona è generalmente legata a fattori di tipo fisico: spesso è proprio l’aspetto esteriore che ci porta a provare interesse per qualcuno, cosa che può in seguito essere smentita o confermata quando ci abbiamo a che fare a 360°.

Esiste una categoria di persone che, invece, prova attrazione sessuale per gli altri in base a un elemento ben diverso: l’intelligenza. C’è un termine per indicare il soggetto in questione – si parla di sapiosessuale – e i suoi recettori sessuali si attivano proprio quando ha a che fare con menti brillanti.

  Origine del termine sapiosessuale

via GIPHY

La parola sapiosessuale è stata creata da un utente di LiveJournal. È diventata prima un’opzione del sito OkCupid per indicare un orientamento sessuale, poi è finita sulla bocca di tutti e presto la potremmo trovare anche nei dizionari.

Nel frattempo è nata addirittura un’app di incontri, Sapio, per aiutare i sapiosessuali a trovare il partner che sappia tirare fuori la migliore citazione letteraria prima, durante o dopo un rapporto sessuale.

Sapiosessuale, ovvero "parlami della tua collezione di libri e poi facciamo l'amore"

via GIPHY

Per comprendere quanto sia ormai diffuso il termine sapiosessuale, è sufficiente fare una breve ricerca su Google: vengono fuori tante immagini interessanti, come quella di una donna che lecca un cervello o un’altra in cui una ragazza dice a un ragazzo “Dimmi ancora quanto ce l’hai grande, la libreria” (non si capisce perché siano tutte realizzate al femminile, ma lo prendiamo come un complimento in questo caso).

Una buona notizia per chi ha sempre pensato che l’intelligenza sia un fattore terribilmente sottovalutato nelle relazioni: per il sapiosessuale, invece, diventa elemento imprescindibile per scegliere il proprio partner. C’è da dire che la ricerca dell’intelligenza è qualcosa di innato, che nel percorso evolutivo ha fatto sì che i nostri antenati potessero forgiare legami e alleanze, e molti criticano chi usa il termine sapiosessuale per indicare il proprio orientamento sessuale. Ciò non toglie che avere al proprio fianco un essere pensante che stimoli il tuo cervello anche dal punto di vista sessuale – che sia un orientamento sessuale oppure no – resta un gran bel vantaggio.

Foto@ElUniversal.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI