Perché il coito interrotto non è sicuro?

Domande Domande & Risposte

Coito interrotto: un 'metodo contraccettivo naturale' praticato da molti, ma che non è assolutamente sicuro.

Il termine coito interrotto deriva dal latino coitus interruptus e consiste in un rapporto sessuale in cui si verifica la ritrazione del pene poco prima dell’eiaculazione nella vagina. Molti lo considerano un metodo contraccettivo naturale, ma la verità è che la contraccezione dovrebbe proteggere, mentre questa tecnica è sì piacevole, ma per niente sicura.

Questo perché tirare fuori il pene dalla vagina prima dell’eiaculazione vera e propria non è una garanzia contro lo sperma che può essere emesso durante il rapporto. L’uomo, infatti, ancor prima di raggiungere l’orgasmo, inizia a produrre quantità di secreto prostatico e lubrificante nelle quali è possibile trovare spermatozoi vitali. Di conseguenze, il coito interrotto non è sicuramente un metodo contraccettivo che ripara al 100% dal rischio gravidanza.

Coito interrotto: non solo rischioso, ma anche pericoloso

Il coito interrotto è quindi il sistema più sbagliato in circolazione per non rimanere incinta, in quanto si basa unicamente sull’autocontrollo e sull’esperienza da parte dell’uomo, inoltre non assicura in alcun modo una protezione alle malattie sessualmente trasmissibili, prima fra tutte l’HIV. Ecco perché il preservativo rimane sempre e comunque la soluzione migliore in assoluto.

Il coito interrotto, in più, riduce la possibilità di poter godere fino in fondo l’esperienza di piacere derivante da un rapporto sessuale. La donna, inoltre, non ha nessun potere decisionale e si ritrova così in una posizione di passività rispetto alla situazione che sta vivendo. Anche se la donna si trova nella posizione ideale per poter estrarre in autonomia il pene dal proprio corpo prima dell’eiaculazione, non ha comunque la certezza assoluta di poter riuscire a calibrare bene i tempi, anche se conosce bene il proprio partner.

coito interrotto pericoloso

Foto: Marco Herrndorff © 123RF.com

Perché il coito interrotto è assolutamente sconsigliato

Il coito interrotto può essere fonte di ansia sia per l’uomo, che dovendo pensare all’autocontrollo potrebbe avere problemi di perdita di erezione o di eiaculazione precoce, sia per la donna, che potrebbe non essere lubrificata a sufficienza durante il rapporto. Le coppie mature, che stanno insieme da tanto tempo, prediligono in genere il coito interrotto, soprattutto se hanno già avuto dei figli.

Le statistiche, comunque, confermano che il coito interrotto è il metodo contraccettivo più utilizzato dagli adolescenti. Una coppia giovane su due lo utilizza. Il coito interrotto non deve essere però considerato un’alternativa tra i metodi contraccettivi e, in più, deve essere assolutamente evitato:

  • quando si è giovani e inesperti;
  • quando si va a letto con tante persone;
  • quando non si conosce l’altro partner, soprattutto a livello malattie sessualmente trasmissibili;
  • quando si è ubriachi;
  • quando si vuole stare sicuri e non rischiare.

Foto di apertura: Katarzyna Białasiewicz © 123RF.com

 

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Amore e coppia
SEGUICI