Come tenere a bada la timidezza per vivere al meglio l'intimità con il partner

Guida Guida

La timidezza non è un difetto, ma in certe situazioni può guastare l'armonia: impara a tenerla a bada per migliorare l'intesa di coppia.

L'intimità è un dettaglio importante all'interno della coppia: avvicina, rende più affiatati e appagati. Ma se il tuo carattere timido non ti lascia esprimere al 100% i tuoi sentimenti (anche e soprattutto sotto le lenzuola), impara a sbloccarti e a dare di più. Ecco come tenere a bada la timidezza per vivere un'intimità serena con il proprio partner.

1. Consapevolezza: non negare, non fingere di non vedere. La tua timidezza ti sta rendendo fredda e poco partecipativa sotto le lenzuola? Chiediti cosa non va.

Ad esempio: prova a capire i motivi di questo tuo bloccarti nel vivere l'intimità con il tuo lui. Si tratta di un educazione rigida? Di poco amore nei confronti del tuo corpo?

2. Conosci te stesso: spesso le difficoltà sotto le lenzuola nascono come conseguenza di difficoltà più private, intime. Una su tutte, la scarsa conoscenza del proprio corpo, la scarsa confidenza con esso.

Prova così: inizia un percorso conoscitivo con te stessa, il tuo corpo e le tue sensazioni. Per vivere bene la sessualità in due è fondamentale stare bene con il proprio corpo.

3. Parlane con il partner: esprimi al tuo compagno le difficoltà che incontri, senza paure. Sicuramente saprà come renderti ogni cosa più facile mettendoti maggiormente a tuo agio.

4. Rifletti: non c'è alcuna vergogna o alcun imbarazzo nel vivere la propria sessualità in modo libero e disinvolto. Il rapporto con il partner è necessario per un benessere psicologico (anche fisico) e per alimentare la coppia.

Ricorda: non far crescere l'imbarazzo tramite preconcetti. Le cose fatte in due, con amore e rispetto, non devono far altro che provocare gioia e benessere.

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI