Cos’è il micro-cheating?

Domande Domande & Risposte

Qual è il confine fra flirt e tradimento? Benvenuti nel mondo del micro-cheating.

Siamo tutti d’accordo sul fatto che il tradimento non rappresenti il massimo del rispetto nei confronti del proprio partner: non tanto (e solo) per la rottura dolorosa che di solito provoca, ma per quell’erosione di fiducia verso l’umanità che accompagnerà la persona tradita per chissà quanto tempo (diventando a volte una vera e propria ossessione). Se il tradimento fisico viene pubblicamente condannato e additato come il male assoluto, esistono altre forme di tradimento, molto più leggere, difficili da identificare e da etichettare, alle quali può essere attribuito il termine micro-cheating.

Dall’inglese to cheat, che significa per l’appunto tradire, è una parola che ha iniziato a diffondersi negli ultimi anni, quando la tecnologia e i social network hanno reso il territorio del micro-cheating molto più vasto e popolato da viaggiatori occasionali o seriali. Cosa si intende, dunque, di preciso con micro-cheating?

Micro-cheating, ovvero l’altra faccia del tradimento

via GIPHY

C’è una linea sottile fra flirt e tradimento: quella che, una volta oltrepassata, ti porta in luoghi sconosciuti nei quali potresti pentirti di essere stato. Il più delle volte perché non sai più come si fa a tornare indietro. Ti è mai capitato di tornare a casa ubriaco con un collega e finire davanti il portone di casa abbracciati, confessando all’altro che ti piace? Ecco, un episodio del genere rientra perfettamente nel micro-cheating: vuol dire superare il confine, e l’alcol non è una giustificazione.

Non c’è bisogno di scaricare un’app di appuntamenti per portare un’amicizia platonica a trasformarsi in una delle declinazioni di micro-tradimento. Il micro-cheating può iniziare per caso con un banalissimo scambio di battute su WhatsApp, fatto innocentemente, senza che il partner lo sappia e che può assumere l’irresistibilità del proibito e il fascino del “vorrei, ma non posso”. Quando il rapporto di coppia è stabile, però, il flirt appena iniziato diventa allarme rosso e si esaurisce in poco tempo, rafforzando il legame con il partner e creando consapevolezza su quanto sia facile e rovinoso cadere in tentazione.

A proposito di micro-cheating: studi ed esempi concerti

via GIPHY

L’errore più comune che ognuno di noi può fare quando si trova a commettere azioni che rientrano nel micro-cheating - delle quali probabilmente non è neanche consapevole, quantomeno all’inizio - è quello di credere che non abbia lo stesso peso del tradimento fisico. Non è esattamente così, nel senso che un tradimento emotivo può avere conseguenze ed effetti molto più profondi.

La psicologa Melanie Schilling ha pubblicato uno studio nel quale descrive quegli atteggiamenti che rientrano perfettamente nell’abisso del micro-tradimento: la parola d’ordine che li accomuna tutti è segretezza, alla base di qualsiasi forma di tradimento, che sia fisico o platonico. Rientrano dunque nel micro-cheating: gli incontri che si hanno di nascosto con qualcun altro, iscriversi a una dating app senza dirlo, SMS cancellati, omissioni di conversazioni o di fatti, ma anche vestirsi diversamente quando si vede una determinata persona perché si vuole attirare la sua attenzione.

Da cosa nasce il micro-cheating?

via GIPHY

Il micro-cheating comprende, in pratica, tutti quei gesti che non si raccontano al proprio partner. Da un alto perché li si considera innocenti - non si pensa di aver davvero sconfinato - dall’altro perché si sa che facendolo la reazione non sarebbe sicuramente piacevole e accomodante. Ma qual è il motivo che porta a mostrare interesse, a volte eccessivo, verso una persona che non è il proprio partner? (che, nei casi peggiori, è il proprio ex o qualcuno con il quale si è fatto sesso in passato?).

Tra le motivazioni principali ci sono:

  • la noia, che spesso colpisce le coppie di lunga data;
  • mancanza e bisogno di attenzioni;
  • un'autostima bassa e il desiderio di sentirsi desiderati;
  • leggerezza e ricerca di evasione.

Se ti sei ritrovato in uno degli atteggiamenti che rientrano nel micro-cheating, fermati un attimo a pensare: se il tuo partner lo facesse con te, come reagiresti? Ma soprattutto: sei sicuro di voler continuare a stare con una persona che ti porta costantemente a cercare negli altri quello che non è in grado di darti? O ancora: forse il problema sei tu, che non ti senti appagato dalla vostra storia d'amore. In tutti questi casi, prima che il micro-cheating si trasformi da piccolo inganno a relazione compensativa, prenditi un po’ di tempo per stare da solo e capire.

Foto apertura: Forever Young © 123RF.COM

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Amore e coppia
SEGUICI