Come imparare ad essere meno critici con il partner

Guida Guida

Spesso all'interno della coppia uno dei due partner tende ad essere più puntiglioso e preciso, arrivando a volte ad essere troppo critico. Vediamo come limitare questo atteggiamento.

All'interno della coppia esistono dinamiche e atteggiamenti che possono andare contro alla serenità: essere ipercritici nei confronti del partner fa parte di questi comportamenti.
Se ti riconosci in questo comportamento, impara con noi come puoi modificarlo.

Come capisco se critico troppo il partner?

Una persona ipercritica è una persona che tende a correggere, in questo caso il partner, in ogni piccola "sbavatura" del carattere o del comportamento. Chi tende a criticare lo fa perché prova fastidio o insofferenza nei confronti di determinati eventi.
Una buona spia per capire se si tende troppo alla critica, sono le persone di cui ci si circonda: dagli amici ai familiari, se tendono a farti notare che "poverino" il partner è spesso oggetto delle tue osservazioni, allora significa che c'è bisogno di qualche cambiamento.

Scopriamo come ridurre questa componente critica:

- Il partner è disordinato e tu proprio non lo sopporti. In una situazione normale glielo diresti, fosse anche l'ennesima volta, scaldandoti e accendendo spesso i toni per fargli capire che deve essere più ordinato. Così però, per la maggior parte dei casi, non funziona!

Come comportarsi? Respira, conta fino a dieci e fai spallucce. I metodi duri spesso funzionano meglio. Non lo tediare, non insistere ma lascialo nel suo disordine: prima o poi si stancherà e riordinerà da sè.

Rifletti: essere critici e lamentoni nei confronti del proprio partner (come in altre situazioni extra coppia) non porta sempre a buoni risultati. Spesso infatti, quando una persona viene presa di mira, viene assillata e ricoperta di osservazioni, la reazione più sana e naturale che può mettere in atto è quella di... scappare a gambe levate!

Come comportarsi? Per il benestare della coppia, se si sa di essere poco concilianti, è bene imparare a contare fino a dieci prima di esplodere, soprattutto se non ci sono motivi gravi per discutere.

- Guardati da vicino: chi è ipercritico nei confronti degli altri tende a vedersi come una sorta di essere perfetto. Ma è davvero così? Per scoprirlo osservati ma soprattutto chiedi al partner o agli affetti più stretti di descriverti. E magari di sfornare a loro volta qualche critica rivolta a te.

- Comprendi il perché: essere critici non è una "dote" che si possiede alla nascita, ma si affina con le esperienze di vita. Interrogati e capisci cosa ti rende così: stress lavorativo, frustrazione in altri ambiti che si riflettono sulla coppia?
E' bene comprendere le cause del proprio atteggiamento, anche perché il partner potrebbe pensare che tutte queste critiche derivino dal fatto che non siete per niente fatti l'uno per l'altra.

Fare delle osservazioni rivolte a chi amiamo è del tutto normale anzi, è spesso benefico in quanto aiuta un rapporto a maturare, a cimentarsi e ad evolversi. Ma si deve stare ben lontani dall'essere severamente critici anche perché, come recita un famoso proverbio: "Prima di guardare la pagliuzza nell'occhio dell'altro è meglio guardare la trave che c'è nel proprio".

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI