Serie TV

Chi è Zoë Kravitz, figlia di Lenny e di Lisa Bonet

È protagonista di High Fidelity, serie tv presente nel catalogo Disney+, e prossimamente la vedremo al cinema nel ruolo di Catwoman. Le cose da sapere su di lei.

È protagonista di High Fidelity, serie tv presente nel catalogo Disney+, e prossimamente la vedremo al cinema nel ruolo di Catwoman. Le cose da sapere su di lei.

Attrice, cantante e pure doppiatrice, nonché testimonial pubblicitaria. Buon sangue non mente: con i genitori che si ritrova, Zoë Kravitz non poteva che intraprendere una carriera del genere. Ecco le cose da sapere su di lei.

Chi è Zoë Kravitz 

Zoë è l’unica figlia nata dal matrimonio (durato dal 1987 al 1993) tra il musicista Lenny Kravitz e l’attrice Lisa Bonet, famosa per aver interpretato Denise nella sitcom I Robinson.

Biografia di Zoë Kravitz 

Nata a Los Angeles il 1° dicembre 1988, Zoë Kravitz ha studiato prima a Miami e poi a New York, per poi debuttare al cinema nel 2007, con un piccolo ruolo nel film Sapori e dissapori.

Attrice e cantante: una carriera da predestinata 

Come detto, la carriera di Zoë Kravitz nel mondo dello spettacolo è iniziata nel 2007. Da allora ha recitato al cinema e in tv, cimentandosi inoltre come doppiatrice e anche come cantante.

Al cinema, tra supereroi e fantasy 

Nell’anno del suo debutto al cinema, ha recitato anche ne Il buio nell'anima. Nel 2011 è stata protagonista di Yelling to the Sky, presentato in concorso al Festival di Berlino, e ha indossato i panni della mutante Angel Salvadore in X-Men - L'inizio. Successivamente ha interpretato Christina in Divergent, una delle “cinque mogli” in Mad Max: Fury Road e Leta Lestrange in Animali fantastici - I crimini di Grindelwald. Nel 2022 sarà al fianco di Robert Pattinson nell’attesissimo The Batman, nel ruolo di Selina Kyle/Catwoman.

In tv: da Californication a High Fidelity, passando per Big Little Lies 

Nel 2011 è apparsa in otto episodi di Californication e dal 2017 è nel cast di Big Little Lies - Piccole grandi bugie, serie tv in cui interpreta il personaggio di Bonnie Carlson. Nel 2020 è stata protagonista della serie High Fidelity, attualmente disponibile su Disney+ e ispirata all’omonimo romanzo pubblicato nel 1995 da Nick Hornby.

Cantante 

Alla carriera di attrice, Zoë Kravitz ha affiancato quella di cantante, formando i Lolawolf insieme al batterista Jimmy Giannopoulos. Il duo ha pubblicato due album (Calm Down nel 2014 e Tenderness nel 2020) e altrettanti EP. A proposito di musica, è anche apparsa nel videoclip di I Know, singolo di Jay Z.

Doppiatrice 

Prima di interpretare Catwoman, Zoë Kravitz l’ha doppiata nella pellicola d’animazione LEGO Batman – Il film, uscita al cinema nel 2017. L’anno seguente ha poi doppiato il personaggio di Mary Jane Watson in un’altro film d’animazione dedicato ai supereroi, Spider-Man - Un nuovo universo.

Vita privata: matrimonio e divorzio con Karl Glusman 

Dopo due anni di fidanzamento, il 29 giugno 2019 ha sposato l’attore e modello Karl Glusman. La coppia si è poi separata alla fine del 2020.

Curiosità su Zoë Kravitz 

Ecco alcune curiosità sulla protagonista di High Fidelity.

La nonna attrice

Non ha solo genitori famosi, ma anche la nonna materna era una star: Roxie Roker, cioè la mamma di Lenny Kravitz, interpretava infatti Helen Willis nella sitcom I Jefferson.

In Alta Fedeltà, come la mamma

Come detto, Zoë Kravitz è protagonista della serie tv High Fidelity. Dal romanzo di Nick Hornby nel 2000 era stato tratto anche un film con John Cusack: nel cast c’era anche Lisa Bonet.

C'è Aquaman in famiglia

Zoë Kravitz ha una certa affinità con i supereroi: il compagno di sua mamma è Jason Momoa, che al cinema ha interpretato Aquaman (per la cronaca, è anche grande amico di papà Lenny).

Fa anche la modella

Non solo attrice, cantante e doppiatrice: Zoë Kravitz è stata anche testimonial per importanti brand, tra cui Balenciaga e Calvin Klein. Per quest’ultimo marchio è stata protagonista di una campagna pubblicitaria insieme alla madre Lisa Bonet.

La passione per i tattoo

È una grande appassionata di tatuaggi. In un’intervista del 2011, ha detto di non aver idea di quanti ne avesse, se 18 o 19. Anche perché alcuni che ha sul corpo sono molto piccoli. Di sicuro c’è che da allora il loro numero è sicuramente aumentato.

 Foto apertura: AP/LaPresse