Piercing labbro: le tipologie più diffuse

Guida Guida

Dal Labret al Dolphin Bite: una panoramica su tutti i tipi di piercing al labbro che dovreste assolutamente conoscere.

Dal Labret al Dolphin Bite: una panoramica su tutti i tipi di piercing al labbro che dovreste assolutamente conoscere.

C’è chi sarebbe anche pronto a cadere in tentazione ma un po’ di paura e si chiede di continuo se una volta tolto il piercing al labbro rimane la cicatrice, chi non ha saputo resistere alla moda del microdermal e se ne è già regalato uno ma è incuriosito anche dalle altre novità: i piercing al labbro continuano ad essere davvero molto amati, ma prima di sottoporsi farli è importante conoscere le varie tipologie che ci sono a disposizione perché, a differenza di ciò che si pensa di piercing (e soprattutto di piercing al labbro) non ce n’è uno solo e sono tantissime le varianti da provare.

Da quelli fissati su un solo lato delle labbra a quelli che ricordano il “morso” degli animali: ecco in sintesi quali sono le più diffuse tipologie di piercing al labbro da conoscere.

Piercing al labbro superiore

Se da sempre sognate di impreziosire il vostro labbro superiore con un bel piercing, sappiate che potete scegliere tra tantissime versioni.

Tra i più amati in assoluto c’è il piercing effettuato ai lati del labbro. Se fatto sul lato sinistro viene chiamato “Monroe”, in onore del celebre neo che ha reso Marylin Monroe una vera icona di bellezza; se fatto invece sul lato destro viene comunemente chiamato “Madonna”.

Se non sapete scegliere tra il Monroe e il Madonna ecco la soluzione: puntare sull’ “Angel Bites” che è che un piercing realizzato su entrambi i lati del labbro superiore.

In alternativa ci sono anche i “Medusa”, che spopolano soprattutto tra le nuove generazioni e che consistono in un piercing effettuato proprio sotto le narici; e “Jestrum”, che prevede l’applicazione di un bilanciere sempre nello stesso punto.

Piercing al labbro inferiore

Se invece preferite i piercing al labbro inferiore, nessun problema anche qui c’è ampia possibilità di scelta.

Iniziamo dal “Labret“che altro non è che un “Monroe” fatto nel labbro inferiore. Viene proposto in tre versioni: “Central Labret”, che è un foro praticato al centro del labbro inferiore e impreziosito da staffe, palline o anelli; il “Vertical Labret”, che attraversa in verticale il labbro inferiore; e l’”Horizontal Lip”, un piercing che invece attraversa orizzontalmente il labbro.

Tra i più richiesti e gettonati anche i piercing “Bites”, così chiamati per fanno subito venire in mente i morsi degli animali. Ce ne sono di diversi tipi: dallo “Snake Bite”, che consiste in un piercing presente su ogni lato del labbro inferiore, allo “Spider Bite” che è un doppio piercing fatto sullo stesso lato del labbro inferiore; dal “Dolphin Bite”, con doppio foro al centro del labbro inferiore; allo “Shark Bite” che prevede invece due piercing su ogni lato della bocca.

Voi li conoscevate già tutti?

Foto @Gleb TV-123rf.com

Bellezza e stile
SEGUICI