Criolipolisi: cos'è e come funziona

Guida Guida

Una tecnica innovativa che consente di eliminare il grasso in eccesso sfruttando esclusivamente il freddo: ecco cos’è la criolipolisi e come funziona.

Una tecnica innovativa che consente di eliminare il grasso in eccesso sfruttando esclusivamente il freddo: ecco cos’è la criolipolisi e come funziona.
Ti potrebbero interessare

Un trattamento di medicina estetica capace di combattere gli inestetismi del corpo? In realtà in circolazione ce ne sono parecchi: dalla carbossiterapia al lipofreeze, fino alla criolipolisi, una nuova tecnica che consente di combattere il grasso di troppo e avere un fisico più magro e tonico sfruttando esclusivamente il freddo.

Cos'è la criolipolisi?

La criolipolisi è un trattamento medico che ha l’obiettivo di rimodellare la silhouette attraverso le temperature molto fredde. In che modo? Passando su determinate parti del corpo un macchinario che agisce con il freddo direttamente sulle cellule adipose. Il freddo, infatti, ha la capacità di innescare la cosiddetta lipolisi, un processo in grado di sciogliere gradualmente il grasso che viene poi eliminato naturalmente dal corpo. E visto che, una volta eliminate, le cellule adipose non si riformano, per qualcuno la criolipolisi rappresenta una valida alternativa alla più invasiva liposuzione e garantisce dei risultati ancora migliori.

Come funziona la criolipolisi

Il macchinario che si utilizza per effettuare il trattamento dispone di un manipolo che distribuisce il freddo su determinate zone specifiche e che al contatto “aspira” la pelle e la raffredda fino a raggiungere una certa temperatura, senza però andare a toccare gli altri tessuti.

A quanto pare, infatti, le cellule adipose risultano molto sensibili alle temperature più basse ed è proprio il freddo che riesce ad eliminarle e smaltirle attraverso il sistema linfatico.

Il trattamento per produrre i primi effetti richiede da un minimo di 2 a un massimo di 3 mesi ma c’è di buono che i risultati sono evidenti e soprattutto definitivi.

Foto:  Daniel Iulian Chetroni - 123.RF

Criolipolisi: zone di applicazione

La criolipolisi è particolarmente indicata in quelle parti del corpo in cui è più difficile smaltire il grasso in eccesso solo puntando su sana alimentazione e costante attività fisica. Può, essere ad esempio, applicata nella zona addominale, sulle cosce, sui fianchi, intorno alle ginocchia o nella zona subito sotto ai glutei: tutte parti del corpo che sono soggette più delle altre agli accumuli adiposi.

Criolipolisi: quali sono i costi

Quanto costa sottoporsi alla criolipolisi? Purtroppo come spesso accade nel caso di trattamenti così innovativi ed efficaci, il prezzo non è esattamente bassissimo e alla portata di tutti. Al solito, molto dipende dal tipo di centro e ai professionisti a cui ci si rivolge, ma il prezzo di una singola seduta può avvicinarsi senza problemi agli 800 euro circa.

>>LEGGI ANCHE: "Come eliminare i cuscinetti di grasso con il ghiaccio."

Tutti i vantaggi della criolipolisi

Ma chi ha la possibilità di farlo, dovrebbe provare la criolipolisi perché i vantaggi sono numerosi. Innanzitutto è assolutamente indolore, non viene effettuato sotto anestesia, non prevede l’utilizzo di bisturi e non lascia cicatrici. E, dettaglio non da poco, consente di ritornare subito alla solita routine senza richiedere lunghi tempi di recupero. Inoltre, può essere effettuato indistintamente sia sugli uomini che sulle donne, va bene per qualsiasi tipologia di pelle e può essere fatto a qualsiasi età.

Criolipolisi: rischi e controindicazioni

Davvero minime le controindicazioni, dopo essersi sottoposti alla criolipolisi può apparire giusto qualche rossore o arrossamento sulla pelle o si può riscontrare un po’ di prurito. Tutti effetti collaterali destinati comunque a sparire nel giro di pochi giorni.

Foto apertura: Iakov Filimonov - 123.RF

Bellezza e stile
SEGUICI