Beauty

Genderless: gli stilemi del futuro della moda

Gonne per lei e pantalone per lui? Tutto superato. La moda adesso è genderless. Guarda il video!

La moda riflette i tempi che viviamo, compresa la sessualità. 

Dimenticati del reparto femminile e di quello maschile: adesso i vestiti si fanno unisex, adatti, cioè, sia per lei che per lui.

Gli abiti caratterizzanti uomini e donne sono passate: tutti sono liberi di indossare quello che vogliono e le forme che desiderano. L'importante è sentirsi liberi di esprimere, anche con i vestiti, quello che si è.

Alessandro Michele (Gucci) già nel 2015 aveva fatto sfilare in passerella ragazzi efebici, lontani dal prototipo maschile a cui eravamo abituati. Da allora sempre più case di moda lo hanno seguito.

Anche Vogue ha detto sì al cambiamento e nell'iconico numero di dicembre, ha piazzato in copertina Harry Styles: il primo cover boy della storia del magazine. 

Guarda il video per saperne di più.