Unghie gel: tutto quello che dovreste sapere

Guida Guida

Cosa sono le unghie in gel, come si fa la ricostruzione, quali sono i pro e i contro? ecco le risposte tutte le vostre domande!

Limare le unghie con una certa frequenza, eliminare le cuticole, ripassare lo smalto che si sbecca sempre nei momenti meno opportuni: avere una manicure sempre perfetta non è facile come sembra, ma grazie alla ricostruzione con il gel è possibile riuscire nella missione impossibile di avere delle mani semplicemente impeccabili per un bel periodo di tempo.

Le unghie gel hanno decisamente rivoluzionato la manicure e, che si tratti di smalti dai colori passepartout o nail art più elaborate, può essere una buona idea farsele fare, anche solo una volta ogni tanto, per provare l’ebrezza di mani sempre ordinate e bellissime.

Cosa sono le unghie in gel 

Questa particolare ricostruzione, che prevede l’applicazione di un gel sulle unghie naturali e la sua asciugatura sotto i raggi di una lampada al Led, garantisce mani a regola d’arte che farebbero invidia a chiunque. Le unghie in gel infatti si mantengono perfette a lungo, non si rovinano e grazie all’applicazione di diversi strati di gel diventano decisamente più forti e resistenti.

cosa serve per le unghie gel

Foto: artoleshko / 123RF Archivio Fotografico

Cosa serve per fare una ricostruzione unghie in gel

Che sia fatta dalla vostra estetista di fiducia o che proviate a realizzarla da sole in casa, per effettuare la ricostruzione unghie in gel servono solo poche cose: uno smalto, da utilizzare come base, una lampada al Led, uno o più smalti colorati (da scegliere in base al tipo di manicure che si vuole realizzare), un top coat e qualche piccolo accessorio che potrebbe rivelarsi utile nel caso si voglia optare per nail art più impegnative, come cotton fioc, stickers e dotter.

Per avere delle perfette unghie in gel basta levigare la superficie delle unghie, applicare il gel, lasciarlo asciugare all’interno della lampada e poi procedere a piacere con le proprie decorazioni preferite.

LEGGI ANCHE Unghie gel: come fare la french classica

smalto unghie gel

Foto: andrewlex / 123RF Archivio Fotografico

Come eliminare il gel dalle unghie

Un po’ più difficile invece è la rimozione del gel dalle unghie. Il miglior modo per farlo è senz’altro quello di rivolgersi al proprio centro estetico per non correre rischi, ma per chi volesse provarci a casa, ecco cosa serve: una fresa, dei dischetti di cotone e dell’acetone.

Tutto quello che bisogna fare per eliminare il gel è passare la fresa sulle unghie, facendo attenzione a non esercitare troppa pressione, ed eliminare lo strato di colore rimanente con l’aiuto dell’acetone.

Se il colore non dovesse andar via al primo tentativo, inumidite i dischetti con l’acetone, applicateli sulle unghie e lasciateli in posa per almeno 20 minuti.

Pro e contro delle unghie in gel

In definitiva vale così tanto la pena passare alla ricostruzione delle unghie in gel?

Tra i vantaggi delle unghie gel sicuramente il notevole risparmio di tempo e la possibilità di avere delle mani sempre impeccabili, con un risultato decisamente migliore di quello che si ottiene con gli smalti tradizionali. Inoltre, le unghie in gel sono a prova di urti e graffi, lo smalto rimane impeccabile a lungo, e va rifatto una volta ogni 2-3 settimane.

Non mancano però anche i contro: i costi della ricostruzione in gel sono decisamente più elevati di quelli che si sostengono quando si opta per una manicure classica e poi, aspetto da non sottovalutare, il gel potrebbe causare dermatiti e creare non pochi problemi a chi ha unghie piuttosto fragili. Meglio metterlo in conto prima di cedere alla tentazione…

Foto: umiheev / 123RF Archivio Fotografico

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI