Unghie

Come rimuovere lo smalto semipermanente senza l'aiuto dell'estetista

Lo smalto semipermanente è una manicure pratica e resistente, ma per rimuoverla serve l'intervento dell'estetista. Certo, in caso di emergenza ti spieghiamo noi come fare tutto da sola...

Lo smalto semipermanente è una manicure pratica e resistente, ma per rimuoverla serve l'intervento dell'estetista. Certo, in caso di emergenza ti spieghiamo noi come fare tutto da sola...

Lo smalto semipermanente è un ottimo alleato per chi ama unghie colorate e perfette a lungo. Non dimentichiamo che, oltre alla performance in fatto di durata, lo smalto semipermanente offre un ottimo finish a livello estetico: evita infatti l'effetto spesso e innaturale delle ricostruzioni gel.
L'unico neo sta nel fatto che per rimuoverlo bisogna chiedere l'intervento della propria manicurist o estetista di fiducia. Ma se a causa di "un'emergenza" vuoi procedere nella rimozione da sola, segui i nostri consigli per farlo nel modo giusto.

Lo smalto semipermanente va rimosso da chi lo ha applicato: evitate le soluzioni fai da te, sfruttatele solo in caso di emergenza.

Quali possono essere queste emergenze? Ad esempio se un'unghia si danneggia o se il colore e la manicure non sono più belle, e l'appuntamento per la rimozione è troppo lontano. Vediamo come procedere.

Cosa ti serve:

- Solvente con o senza acetone

- Garze o dischetti di cotone

- Alluminio per confezionamento (la classica carta argentata per uso alimentare)

- Bstonicini in legno per manicure (quelli per le cuticole)

Procediamo: è fondamentale seguire attentamente gli step che elencheremo.

1. Prepara delle strisce di alluminio, una per ogni dito e imbevi i dischetti o le garzine con l'acetone e posizionale sulle unghie, in modo che aderiscano al meglio allo smalto.

2. Fai aderire la garza o il cotone separatamente su ogni unghia e avvolgili con l'alluminio (come faresti con un cerotto). Dopo aver avvolto tutte le unghie con cotone imbevuto e alluminio, tieni in posa per 15 minuti (l'estetista impiega un tempo minore ma per essere certi che il metodo funzioni è meglio sfruttare qualche minuto in più).

3. Prima di rimuovere "l'impacco" da tutte le unghie prova con una: una volta terminato il tempo di posa lo smalto dovrebbe essere facilmente rimovibile. Come? Sollevandolo delicatamente utilizzando i bastoncini per cuticole.

Attenzione: per effettuare una corretta rimozione non serve strofinare, limare o insistere.

Se lo smalto non si rimuove al primo tentativo meglio proseguire con altri 5 minuti di "impacco".

4. Quando lo smalto è imbevuto a sufficienza, rimuoverlo (utilizzando il bastoncino per cuticola per sollevarlo) deve risultare semplice e immediato. Poi basta procedere con una semplice manicure.

 

Foto © Tomasz Papuga - Fotolia.com