Anni ’90: 5 tendenze che (per fortuna) non esistono più

Classifica Classifica

Dal gilet alle collane con i ciucci: 5 tendenze anni ’90 che fortunatamente sono sparite dalla circolazione.

Il grande revival della moda anni ’90 ha riportato in auge tendenze che da molto tempo erano finite nell’oblio e che forse non avremmo mai pensato di tornare a indossare: dai mom jeans ai crop top, dal marsupio ai choker, sono tanti i capi d’ispirazione nineties che siamo state felici di rispolverare e di ritrovare nelle nuove collezioni per la primavera-estate.

Grandi griffe e catene di moda low cost hanno rivisitato alcuni dei pezzi must della moda anni ’90 rendendoli più attuali e, per fortuna, hanno lasciato in un angolo altri trend piuttosto discutibili che in quegli anni erano sulla cresta dell’onda ma adesso faremmo fatica a sfoggiare.

Dal gilet portato sopra la t-shirt agli anelli dell’umore: ecco 5 tendenze anni ‘90 che fortunatamente non esistono più.

5. Gilet sopra la t-shirt

Gilet dai tessuti e dai colori improbabili, spesso decorati con applicazioni, ricami e spille formato XXL, da indossare sopra le t-shirt: un vero orrore! Per fortuna nessuno li indossa più.

4. Collane con i ciucci

 

Foto:macomelosai.it

Vi ricordate le collane con i ciucci? Collane piene di ciucci colorati di plastica erano un must negli anni ’90. Chissà perché ci si ostinava a sfoggiarle con orgoglio. Grazie al cielo, oggi sono out!

3. Mollette in testa

Foto: freemode.com

Nei video musicali, nei telefilm, tra i banchi di scuola: negli anni ’90 tutte le ragazze se ne andavano in giro, anche nelle occasioni più eleganti, con terribili mollettine colorate in testa e viene solo da chiedersi…perché? Nessuno avrebbe il coraggio di farlo adesso, e fortunatamente è da un pezzo che non si vedono in giro.

2. Anelli dell’umore

Foto:ebay.com

Spariti dalla circolazione anche gli anelli dell’umore, quegli anelli, piuttosto vistosi, che cambiano colore in base all’umore di chi li indossa. Spopolavano ovunque negli anni ’90 ma bisogna ammetterlo: erano davvero kitsch.

1. Bermuda aderenti

Qualcuno li chiamava “ciclisti” e non erano altro che quegli orrendi fuseaux corti super stretch che ai tempi, inspiegabilmente, indossavano in molte. Mettevano in risalto anche i più piccoli difetti, si attaccavano al corpo come una seconda pelle e non valorizzavano neanche il fisico delle modelle: per fortuna a nessuno è venuto in mente di tornare a sfoggiarli…erano davvero brutti da vedere.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI