Open space: 5 vantaggi e 5 svantaggi

Classifica Classifica

Ottimizza gli spazi e facilita la socializzazione, però offre poca privacy e non è adatto a tutte le famiglie. Pro e contro di questa soluzione abitativa.  

Ti potrebbero interessare

L’idea di vivere in un open space, con la cucina soggiorno al centro dell’abitazione, esercita un grande fascino su molte persone, alla ricerca di una soluzione moderna e dinamica. Che diventa di assoluta tendenza quando lo spazio aperto è un loft, in cui tutta la casa è senza muri, compresa la zona notte. Non sempre si valutano però gli aspetti negativi di questo stile abitativo, non adatto a tutti. Ecco cinque vantaggi e altrettanti svantaggi dell’open space.

I 5 vantaggi dell'open space 

Open space: a quante persone brillano gli occhi al solo sentire nominare questa tipologia di casa? Perché i vantaggi, soprattutto in termini di fruizione degli spazi, sono davvero molti. Abbiamo provato a elencarli così da capire quali sono i motivi per i quali, quando si cerca una casa in vendita o in affitto, bisognerebbe optare per un open space.

5. Spazio modulabile

Lo spazio unico, se ampio, può essere modulato a proprio piacimento, senza i vincoli imposti dalle pareti: si possono infatti creare ambienti diversi grazie a separè, librerie e altri mobili posizionati ‘strategicamente’.

4. Ottimizza gli spazi

In un open space la superficie è sfruttata al massimo, assumendo diverse finalità a seconda delle esigenze. L’open space ottimizza insomma gli spazi e per questo è ideale in case dalla superficie inferiore a 35 mq.

3. Ambiente più luminoso

Grazie all’assenza di pareti, negli open space l’ambiente unico risulta più arioso e luminoso.

2. Permette di controllare i bambini

La casa in stile open space permette agli adulti di tenere d’occhio i bambini piccoli quando sono impegnati in altre attività, ad esempio in cucina mentre i figli sono nella zona salotto.

1. Più condivisione

Eliminando le barriere che separano gli ambienti, la pianta aperta spinge gli abitanti alla socializzazione e alla condivisione di esperienze.

open space
Foto Monika Mlynek © 123RF.com

I 5 svantaggi dell'open space 

Ovviamente non è tutto oro quel che luccica: anche l'open space ha i suoi svantaggi. Sta a noi capire se si tratta di aspetti sui quali possiamo sorvolare, soprattutto con l'idea di vivere in un ambiente dinamico e fuori dall'ordinario.

5. Poca privacy

Nell’open space sono assenti veri elementi divisori, per cui la privacy risulta fortemente limitata. Questo ‘contro’ è particolarmente forte negli ex spazi industriali (ecco però i vantaggi del loft).

4. Gli odori si diffondono

Senza pareti divisorie gli odori della cucina si diffondono facilmente in tutte le zone della casa e potrebbe non essere piacevole, soprattutto la sera quando è ora di andare a letto.

3. Troppo rumore

Stesso discorso per i rumori, provenienti dalla cucina o da altre ‘situazioni’, come la pulizia della casa effettuata con l’aspirapolvere. In un ambiente rustico o meno, varie attività diverse potrebbero entrare in contrasto.

2. Deve sempre essere in ordine

In un open space tutto è in mostra, compresi i piatti sporchi nel lavello o (in alcuni casi) il letto sfatto: non il massimo quando si ricevono ospiti o qualcuno si presenta all’improvviso a casa. L'open space non è il massimo per i disordinati.

1. Non è adatto a tutte le famiglie

Una casa open space è adatta ai single e alle giovani coppie, magari con un figlio piccolo. Ma non a nuclei più numerosi, che si troverebbero a condividere sempre lo stesso spazio abitativo.

Foto apertura: Victor Zastolskiy © 123RF.com

Casa e fai da te
SEGUICI