Dalle caratteristiche ai prezzi: tutto sulla moquette

Amata oppure odiata, passata di moda e adesso di nuovo imprescindibile elemento di arredo: le cose da sapere sulla pavimentazione tessile.

Amata oppure odiata, passata di moda e adesso di nuovo imprescindibile elemento di arredo: le cose da sapere sulla pavimentazione tessile.
Ti potrebbero interessare

C'è chi non la può nemmeno vedere e chi invece la ritiene un must. Chi la critica ripete che è sinonimo di sporcizia, mentre chi la apprezza sottolinea che è ideale per chi ama stare a piedi nudi in casa.

Il ritorno della moquette, di nuovo un imprescindibile elemento di arredo

Fino a poco tempo fa non c'era albergo di Londra dove non si potesse trovare, ed è ancora molto diffusa nei condomini degli Stati Uniti, ma in Italia non ha mai goduto di molta fortuna. Stiamo parlando della moquette. Dalle caratteristiche ai prezzi, ecco tutto quello che c'è da sapere.

Le caratteristiche della moquette

La moquette è un tessile destinato alla copertura del pavimento nonché a proteggerlo, nel caso in cui questo non sia di recente fattura. La moquette è composta da due parti: quella visibile è la felpa, mentre alla base è presente il supporto, che può essere in juta, di corda o sintetico. Oltre a quella in rotoli, esiste anche la moquette adesiva, ideale per chi vuole cambiare spesso il rivestimento dei pavimenti.

Tipi di moquette

I tappeti della moquette di differenziano per colore, spessore, trama e materiale. La pavimentazione tessile viene prodotta in diversi materiali, che posso essere naturali (come cocco, sisal, erbe di palude, lana) artificiali (viscosa, acetati) o sintetici (nylon). Per quanto riguarda la felpa, esistono tre tipologie: bouclé, velour e agugliata. La prima ha ciuffi ricurvi e morbidi, la seconda dritti e di vario spessore, la terza compatti ed elastici.

Vantaggi e svantaggi della moquette

La moquette ha pro e contro. È fonoassorbente e antiscivolo, inoltre funge da isolante termico. Polvere e sporco si annidano però con estrema facilità nelle fibre della pavimentazione tessile, che anche per questo è sconsigliabile in abitazioni frequentate da persone sensibili ad allergie. Inoltre, in caso di moquette economica c'è da mettere in conto il rapido deterioramento.

Come scegliere la moquette

Come abbiamo detto, la moquette viene venduta in formati differenti: a rotoli e a quadrotti, che è una soluzione estremamente pratica per gli amanti del fai-da-te: grazie al collante già presente sul rivestimento stesso, non c'è infatti bisogno di applicare l'adesivo per moquette. Per quanto riguarda la scelta, influiscono vari fattori, come lo stile della casa e la presenza o meno di bambini. L'importante è che alla fine ricada su una moquette ignifuga.

Foto: Jarmoluk, Pixabay.com

Come posare la moquette sulle scale

La posa sulle scale si esegue a partire dal basso verso l’alto, srotolando via via la moquette. Prima della posa, su ogni scalino va fissato un sottofondo in feltro, attraverso bacchette metalliche a forma di L che consentiranno anche l'aggrappaggio della moquette.

Come pulire la moquette

Per mantenere pulita la pavimentazione tessile sono necessari aspirapolvere e lavamoquette. Per la pulizia di piccole porzioni, si può utilizzare uno straccio imbevuto di acqua e ammoniaca o alcol denaturato. In ogni caso, è opportuno evitare prodotti che creano molta schiuma, che potrebbe impregnare il tessuto rischiando di provocare una scollatura. Prima di camminare sulla moquette bisogna assicurarsi che sia ben asciutta.

I prezzi della moquette

La moquette si acquista al metro quadro, con un prezzo che varia molto a seconda del tessuto, della qualità e del tipo di lavorazione. In generale, la moquette più economica è quella sintetica agugliata (si può trovare a 2 euro al metro quadrato), mentre la più costosa è la moquette in lana, materiale naturale che può arrivare a 90 euro al m².

Foto apertura: Besanamoquette.com

Casa e fai da te
SEGUICI