Come preparare un pot-pourri umido

Guida Guida

Il pot-pourri umido è un miscela di fiori ed erbe aromatiche parzialmente essiccati a cui si aggiungono spezie fissativi ed oli essenziali. 

La preparazione di un pot-pourri umido è più elaborata e lenta rispetto quella del pot-pourri secco ma il vantaggio consiste nel fatto che la sua fragranza può durare per anni, invece il suo aspetto estetico è decisamente sgradevole, ecco perché sarebbe opportuno conservare la miscela in contenitori di ceramica chiusi e provvisti di forellini da cui traspira l’essenza.

Procurati 1 kg di petali fatti appassire, ma non essiccare, su un graticcio e 350 g di sale grosso da cucina: adagia in una ciotola, alternando gli strati, i petali e il sale fino al completo esaurimento di entrambi gli ingredienti. Ricopri poi la ciotola con un piatto su cui appoggerai dei sassi o un peso in modo da pressare la miscela sottostante.

Lascia riposare il composto per circa 40 giorni mescolando di tanto in tanto e scolando il liquido profumato che si formerà: al termine dei 40 giorni otterrai una massa rappresa dall’aspetto poco gradevole.

In un mortaio versa 50 g di spezie e 50 g di fissativo e riduci il tutto in polvere, aiutandoti con un pestello, quindi aggiungi il composto di petali macerati e 8 gocce di oli essenziali: amalgama bene la miscela mescolando con un cucchiaio di legno e poi lasciala riposare in un vaso di vetro a chiusura ermetica per un paio di settimane.
Trascorso il tempo necessario alla maturazione del pot-pourri scegli dei diffusori, da muro o da tavolo con forellini, da riempire con la miscela profumata oppure usa ciotole non porose munite di coperchio.
 

photo Spices and Potpourri via photopin.com

Piatto e ciotola

Controlla che il piatto sia di una misura adeguata per ricoprire completamente la ciotola contenente i petali pressati.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI