Come scegliere tra affitto o acquisto della casa

Guida Guida

È meglio comprare casa o scegliere l’affitto? Sono molti i fattori che vanno valutati prima di decidere se diventare proprietari di casa o meno  

È meglio comprare casa o scegliere per l’affitto? Di primo acchito verrebbe da rispondere che è più saggio scegliere la prima opzione poiché i soldi spesi per l’affitto sembrano buttati al vento ma la cosa non è poi così scontata come si è portati a credere: sono molti i fattori che entrano in gioco e che vanno valutati attentamente prima di decidere se diventare proprietari di una casa o solo inquilini.

Non è detto che avere una casa di proprietà rappresenti sempre e comunque la soluzione migliore: molte volte l’affitto può costituire un momento di riflessione in attesa di investimenti futuri oppure è la soluzione più pratica di fronte a continui trasferimenti per lavoro.

I fattori principali che rendono l’affitto una scelta obbligata sono di sicuro la mancanza di capitale iniziale e l’esigenza di mobilità

Nel primo caso, se non sei in grado di permetterti una casa che risponde alle tue esigenze perché non hai il capitale iniziale per finanziare un mutuo, è meglio rinviare la decisione di acquisto a tempi più propizi.

Nel secondo caso invece, se prevedi di cambiare casa da qui a cinque anni per un trasferimento in altra città, l’acquisto è assolutamente sconsigliabile poiché le spese fiscali e di agenzia per comprare e rivendere una casa, effettuate in tempi brevi, raramente sono compensate dalla rivalutazione immobiliare e, oltretutto, la rivendita entro il quinquennio comporta la tassazione dell’eventuale guadagno.

Altri elementi che possono rendere l’affitto una scelta consigliabile sono il fatto di avere un lavoro autonomo e il possesso di un altro immobile: per quanto riguarda il primo se sei un professionista che usa la casa come sede della propria attività, hai convenienza ad affittare perché puoi scaricare dall’imponibile fiscale fino a metà del canone.

Per quanto concerne il secondo elemento, se possiedi un altro immobile acquistato con le agevolazioni della prima casa non puoi ancora usufruire delle agevolazioni e quindi le imposte su un nuovo eventuale acquisto sono molto più alte.

Insomma, tra i vantaggi della scelta dell’affitto si elencano la possibilità di cambiare abitazione in tempi ristretti, la possibilità di abitare una casa signorile o di lusso che difficilmente potresti acquistare, il fatto di non dover pagare tasse (se non l’imposta di registrazione), il fatto che non si affrontano spese di manutenzione straordinaria dell’immobile e infine la possibilità di vantaggi fiscali se si svolge un lavoro autonomo.

Al contrario invece non avrai la tranquillità psicologica di essere proprietario nella casa che abiti, dovrai spendere ogni mese soldi a fondo perduto e infine non avrai la consolazione di poter lasciare qualcosa di concreto ai tuoi figli.

foto © photoges - Fotolia.com

Se non disponi di un reddito costante e non hai la certezza di mantenere lo stesso tipo di entrate economiche, se sei in affitto puoi sempre lasciare la casa che abiti per cercarne un’altra meno costosa, mentre se stai pagando un mutuo per acquistare la casa e non sei in grado di far fronte alle rate, rischi di perdere oltre alla casa anche il capitale investito.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI